Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 27 Giugno - ore 13.17

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Carnì torna sulle "navi a perdere", presentazione presso Liberi Tutti

Carnì torna sulle "navi a perdere", presentazione presso Liberi Tutti

La Spezia - Sabato 11 maggio alle ore 17.30 presso la libreria "LIBeRI TUTTI", in via Tommaseo 49, Libera La Spezia e Legambiente La Spezia organizzano la presentazione del libro "Cose Storte - Documenti, fatti e memorie attorno alle navi a perdere" di Andrea Carnì dell'Università di Milano.
Durante l'iniziativa, moderata dal referente di Libera La Spezia, Marco Antonelli, saranno presenti, oltre all'autore, il CV (CP) Massimo Seno, Comandante della Capitaneria di Porto della Spezia, e l'avvocato Valentina Antonini, membro del Centro di Azione Giuridica di Legambiente Liguria.
L'incontro, aperto al pubblico, si pone l'obiettivo di offrire un'occasione di riflessione e confronto sulle vicende criminali che hanno riguardato le navi a perdere, nelle quali ha rivestito un ruolo particolare anche la città della Spezia.

«Ventidue anni, sei legislature, sette Commissioni parlamentari -includendo quella sul caso Alpi/Hrovatin- e diverse indagini della magistratura sono i numeri che mostrano il peso della vicenda ma anche la difficoltà di pervenire a conclusioni univoche sull’intero fenomeno».
Questo scrive la Commissione parlamentare d’inchiesta sul ciclo dei rifiuti nella Relazione sulle “navi dei veleni”, invocando la riapertura delle indagini rispetto un caso che non è ancora chiuso. Attraverso i documenti declassificati presi in esame, le interpretazioni dei fatti più controversi, le testimonianze acquisite, le fonti documentarie raccolte e organizzate in un archivio finora inedito, si prova a mettere a sistema le tessere di un mosaico frammentato e disorganico. Potrà essere un ulteriore stimolo per la ripresa delle ricerche sulle “navi a perdere” e sulle morti di Natale De Grazia, Ilaria Alpi e Miran Hrovatin? Nuccio Barillà, Franco Neri, Maurizio Torrealta e Alberto Vannucci affiancano Andrea Carnì nello sforzo teso a evitare l’oblio e a compiere un passo ulteriore nella ricerca della verità e della giustizia
.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News