Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 18 Giugno - ore 10.04

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Buon compleanno Skaletta! La casa degli outsider festeggia 25 anni

Lo storico club di Via Crispi ha organizzato due giorni di incontri, concerti e farà gustare una birra speciale. In pieno stile

il 26 e il 27 aprile
Buon compleanno Skaletta! La casa degli outsider festeggia 25 anni

La Spezia - Soffitti bassi. Fumo, sudore e musica. Dopo venticinque anni a sparire è stato solo il fumo in pista e dopo qualche bancone rinnovato, il flipper e il biliardino mandati in pensione della Skaletta rimane tutto il resto. I poster delle icone del passato, i murales di Dottor Bad Trip, uno scatto di Jacopo Benassi di Cj Ramone (amico fidato del club di Via Crispi e una delle ultime colonne del punk rock mondiale) lasciano quasi immutato il fascino della Skaletta rock club che quest'anno compie un quarto di secolo.
Venticinque anni sono tanti, Daria e Federica Pantani lo sanno bene perché in questi decenni non si sono limitate a gestirlo. Assieme a loro nel direttivo ci sono Alessio Perazzo, Riccardo Bucchioni, Manuel Cossu, Alessandra Campi e Diego Clemente. Il club oltre che essere il punto di riferimento di tre punte di diamante come Manges, Peawees e King Mastino è cresciuto, cambiato ha cercato di stare al passo con i tempi e si è evoluto lasciando sempre uno spazio per gli outsider (come li chiamarebbero i Ramones), insomma, quelli che stanno al di fuori di tutto. Sono proprio loro, che attraverso la musica, le presentazioni di libri in questi venticinque anni hanno sempre trovato un luogo dove stare.
Se la Skaletta per i locals è casa, per i ventenni di oggi rimane un punto di riferimento con serate dove abbuffarsi di canzoni e balli sfrenati. La Skaletta è un luogo è, per scomodare una storica compilation punk, "punkorama" o meglio uno sguardo sul punk.
Associare soltanto il punk alla Skaletta è riduttivo. Tutto il club darà il meglio di se proprio questo fine settimana (il 26 e il 27 aprile, l'ingresso è riservato ai soci Arci) quando sul palco ad aprire i festeggiamenti dei venticinque anni saranno i Diaframma, dalle 22, seguiti dal dj set di Manu B. Storicamente le performance dei Diaframma sono sempre state tra le più attese, vengono da Firenze e hanno sulle spalle più di trent'anni di carriera. Per l'occasione presenteranno il loro ultimo album "L'abisso". Nel corso della serata non mancherà la presentazione del nuovo merchandise "made in Skaletta" e in queste giornate è prevista anche una birra davvero speciale la Rockaway beer, immancabile ramonica citazione.
Si replica il giorno successivo, sabato 27 aprile, con un'intensa giornata che porterà ad aprire le porte del club dalle 18. Il tema della giornata sarà "Old school vs new school". Si parlerà d'arte con Art Exhibits Di Prof. Bad Trip / Good Jena e Jacopo Benassi ( già presidente della Skaletta). Il tutto sarà accompagnato da l'aperivito anche senza glutine con Amalia Gluten Free, Supermarket Fantasy – Mercatino DIY al quale si aggiungerà lo Spazio Disto. Dalle 21 cominceranno i concerti con Bloody Hogs, Postura, The Seventy5, The Midnight Kings. A seguire il dj set di Miss Ginger.
Non molto tempo fa Federica Pantani colonna della Skaletta assieme alla sorella Daria e quella leopardata al centro della pista, raccontava sui social quello che rappresenta il rock club. "Venticinque anni sono un sacco di tempo. Un quarto di secolo... Tempo trascorso tra queste mura in Via Crispi, dove abbiamo avuto la fortuna di vivere "Spezia" dal nostro punto di vista. Un punto di vista fatto d’incontri e di separazioni. Abbiamo assistito a nascite (le mie fantastiche nipoti ad esempio) e a premature ingiuste morti. Un punto di vista particolare che ha portato a vivere infinite esperienze, confronti che fanno crescere, errori dai quali rialzarsi, situazioni magiche e situazioni difficili, serate, nottate, giornate che ci hanno fatto entrare in contatto con persone che ancora fanno parte della nostra vita. [...] Festeggeremo un quarto di secolo fatto di tante cose, soprattutto di tantissimi live, show di ogni genere. Sono passate talmente tante band che non ci provo nemmeno ad elencarle, quindi le ringrazio tutte tutte. [...] Insomma non vi resta che fare un passo a festeggiare con noi! Grazie a tutti quelli che hanno lavorato con noi tutti questi anni, chi per poco chi per molto ha lasciato comunque qualcosa di suo! E grazie all’attuale affiatato staff dei ragazzi/e al bar, a Alessio per la sua serietà e competenza nella produzione, a Manuel per le grafiche uniche e per il supporto costante, al Bucchio perché ci accontenta sempre con grafiche bomba, alla Alessandra per le idee brillanti e la professionalità, a mia sorella perché senza di lei non esisterebbe la Skaletta".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venticinque anni di Skaletta, il programma del primo giorno
Venticinque anni di Skaletta, il programma del secondo giorno


Notizie La Spezia































La Piazza Sospesa sorgerà tra Via Diaz e il lungomare: vi piace il progetto?











Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News