Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 01 Marzo - ore 13.42

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Associazione Italo Tedesca, si parla di Beethoven sul canale YouTube

tante iniziative
Coblenza

La Spezia - In questo periodo così anomalo e difficile, con la programmazione per il 2021 l’ACIT vuole dare a Soci e simpatizzanti un messaggio di continuità e di speranza nel futuro.
Le manifestazioni previste saranno realizzate con il sostegno del Goethe-Institut.
Nel corso dell’anno, in data che verrà tempestivamente comunicata, si svolgerà il concerto previsto in occasione dell’inaugurazione del nuovo anno sociale, che purtroppo non ha potuto aver luogo. Annabel Nolte, giovanissima violinista di Bayreuth, si esibirà in un programma di musiche di Beethoven e Brahms accompagnata al pianoforte dal M° Marco Podestà, valente pianista, vicedirettore del Conservatorio “G.Puccini”.
Il sito ACIT ospita una nuova sezione dal titolo “Viaggiatori stranieri nel Golfo e nelle Riviere”, dedicata alle frequentazioni di artisti stranieri nel golfo della Spezia e nel suo territorio nell’Ottocento e nel Novecento. Il progetto, a cura di Marzia Ratti, Annalisa Tacoli (Alliance Française) e Chiara Cozzani (ACIT), riprende e sviluppa in brevi contributi il tema affrontato nel convegno internazionale La storia del viaggio nel Golfo tra Francia e Germania. Viaggiatori francesi e tedeschi nel Golfo della Spezia nell’Ottocento tenutosi alla Spezia nel 2006. I testi vengono pubblicati alternativamente sui siti di ACIT e di Alliance Française. I viaggiatori stranieri, soprattutto di area francese, inglese e tedesca, sono stati tra i primi a scoprire i luoghi del Golfo e a ritrarli sia in opere letterarie che pittoriche. L’iniziativa, che ha finalità divulgative, mira ad arricchire la consapevolezza di come si siano costituite l’immagine e la percezione del Golfo e delle Riviere. Sono stati pubblicati finora testi riguardanti: Leo von Klenze, Karl Friedrich Schinkel, George Sand, Dominique Vivant Denon, Kasimir Edschmid, Camille Corot, Pierre-Antoine Clerc.

Il canale youtube ACIT La Spezia, nato durante il lockdown come spazio culturale disponibile nella chiusura generale, si è aperto con il ciclo di conversazioni musicali del M° Giuseppe Bruno dedicate a “Le variazioni di L.V.Beethoven”, a cui ha fatto seguito il ciclo del M° Alberto Bologni sulle opere per violino di J.S.Bach.
Per venire incontro alle esigenze degli studenti della maturità 2020 sono stati collocati sul canale youtube i contributi di numerosi valenti germanisti quali la prof.ssa Camilla Miglio su Paul Celan, il prof.Francesco Fiorentino sul teatro epico di Bertolt Brecht, la prof.ssa Elisabeth Galvan su Thomas Mann, la prof.ssa Anna Chiarloni su Christa Wolf. Al di là dell’occasione contingente, legata all’emergenza, i materiali disponibili hanno una validità didattica e di divulgazione che li renderà utili anche per le future generazioni di studenti.
Nel 2021 il canale Youtube dell’ACIT si arricchirà della preziosa collaborazione del prof.Gustavo Corni, già docente di storia contemporanea all’Università di Trento, esperto di storia della Germania, autore di numerosi importanti studi quali “I ghetti di Hitler. Voci di una società sotto assedio 1939-44” (Il Mulino 2001), “Storia della Germania da Bismarck a Merkel” (Il Saggiatore 2017) e il recentissimo “Weimar. La Germania dal 1918 al 1933” (Carocci 2020). In una serie di quattro lezioni lo storico tratterà il periodo dal 1945 alla riunificazione tedesca. Seguirà una fase di interazione con le classi di diverse scuole cittadine.

Il seminario di lettura filmica a cura di Giordano Giannini, tradizionale appuntamento per i nostri soci, si svolgerà presumibilmente nella tarda primavera o nel corso dell’estate, in una sede da definire. La rassegna, dal titolo “Da Lubitsch a Wenders. Sei tedeschi a Hollywood”, viene così presentata dal curatore: “Una rassegna «baloccosa», brulicante di arcani egizi e ombre ammonitrici, tresche sbarazzine e boschive ninne nanne: di questo e molto altro vi farà dono il nuovo ciclo di visioni ideato per l’ACIT spezzina. Sei incontri per altrettanti maestri del cinema tedesco, quattro dei quali appartenenti alla stessa generazione costretta a emigrare negli Stati Uniti sotto le pressioni del nazismo. Ciascuno, comunque, sedotto (ma non sbranato) dalle Sirene di Hollywood, Cinecittà sul Los Angeles River... ...Vecchio e Nuovo Continente, dunque. Reciprocamente attratti e giustapposti. Modernità e Multiforme Passato, Denaro e Ricerca Espressiva: forze che attraversano le sei opere proposte, dall’esito irregolare ma sempre intrigante.”
I titoli in programma sono: “UNO SCANDALO A PARIGI” (A scandal in Paris, USA - 1946); regia: Douglas Sirk, “PARTITA A QUATTRO” (Design for living, USA - 1933); regia: Ernst Lubitsch, “LA MUMMIA” (The mummy, USA - 1932); regia: Karl Freund, “SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZA ESTATE” (A Midsummer Night’s Dream, USA - 1935); regia: Wilhelm Dieterle, Max Reinhardt, “PROVA SCHIACCIANTE” (The plastic nightmare / Tod im Spiegel, USA - 1991); regia: Wolfgang Petersen; “CRIMINI INVISIBILI” (The end of violence / Am Ende der Gewalt, Germania / Francia / USA - 1997); regia: Wim Wenders.

Le proiezioni cinematografiche saranno a ingresso libero.
Nel corso della primavera si svolgeranno presso le scuole cittadine vari progetti didattici.
Un progetto che coinvolge una classe quinta del Liceo Artistico “Cardarelli” ha come fulcro il graphic novel autobiografico di Nora Krug “Heimat”, tradotto in italiano da Einaudi. Nora Krug, affermata illustratrice tedesca che vive a New York, si è dedicata a un’appassionata indagine sul passato della sua famiglia all’epoca della Germania hitleriana. Il risultato delle sue ricerche tra archivi e memorie famigliari viene narrato attraverso il genere del graphic novel in una sorta di originale collage. Il libro è stato definito “miglior graphic novel per il 2018” (New York Times).
Gli studenti del Liceo linguistico “Mazzini” lavoreranno sul tema dell’uso della bicicletta, mezzo di trasporto ecologico per eccellenza, nell’ambito della mostra del Goethe-Institut “Sai andare in bicicletta? Kannst du radfahren?”. I manifesti esposti – che probabilmente in primavera saranno affissi nelle strade cittadine – sono il risultato di un concorso che ha coinvolto studenti di grafica italiani e tedeschi. Un contributo al tema della mobilità sostenibile e alla svolta culturale che ne sta alla base.
Il libro di Antje Damm, “Cosa diventeremo? Riflessioni intorno alla natura”, pubblicato dall’editore Orecchio acerbo di Roma con la traduzione di Anna Becchi, fornirà l’occasione per una riflessione ecologica tramite una piccola mostra che ne raccoglie le belle tavole illustrate. Antje Damm, autrice e illustratrice di libri, vive nelle vicinanze di Gießen. Il progetto sarà realizzato in collaborazione con la direzione di ISA2, probabilmente nell’autunno 2021.
I corsi annuali di lingua tedesca, articolati su vari livelli, si stanno svolgendo attualmente in modalità online.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News