Città della Spezia Liguria News Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 20 Febbraio - ore 16.10

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Aristocratici, mercanti e giacobini: la storia della famiglia Federici

Aristocratici, mercanti e giacobini: la storia della famiglia Federici

La Spezia - Venerdì 10 novembre dalle 17.30 a Villa Marigola di San Terenzo, proseguendo la consolidata serie di incontri annuali di storia e cultura del territorio lunigianense, ADSI (Associazione dimore storiche italiane) presieduta da Teresa D’Albertis Scotti - che ha organizzato l’evento con la collaborazione del FAI-Delegazione della Spezia, Lions Club, Accademia Italiana della Cucina, La Marrana arteambientale, Amici Festival Paganiniano di Carro, GARDEN Club La Spezia -
ricorderà un’altra storica famiglia presente nel territorio della Spezia. L'incontro porrà in evidenza come la famiglia Federici abbia avuto un importante ruolo nella storia dell’Italia.
L’intenso programma dell’incontro, successivamente al benvenuto delle autorità, permetterà di approfondire la storia della famiglia Federici ad opera di storici dell’arte - Barbara Bernabò, Andrea Lercari, Laura Lotti - e dell’architetto Roberto Ghelfi, storico dell’architettura del paesaggio, coordinati dalla dottoressa Pia Spagiari, responsabile programmi culturali della Regione Liguria.

La dottoressa Bernabò nella sua relazione (I Federici de Sigestro nel Medioevo) ripercorrerà le vicende della storica famiglia, una delle più eminenti del borgo rivierasco di Sigestrum (oggi Sestri levante). Armatori e mercanti, i Federici affiancavano alla gestione fondiaria floride attività commerciali e nel XV secolo furono protagonisti – come sostenitori dei Fregoso – delle lotte fra fazioni che agitarono il Genovesato. Attraverso legami con le grandi famiglie genovesi, nel Cinquecento s’inserirono a pieno titolo nell’ambito del patriziato genovese.
Andrea Lercari focalizzerà l’attenzione sul ruolo dei Federici - uno dei gruppi familiari più numerosi e di maggior rilevanza sociale ed economica del “ceto civile della Spezia” - durante la Repubblica aristocratica di Genova (1528 – 1797). I Federici e le altre maggiori famiglie locali conducono uno stile di vita secondo i canoni liguri delle famiglie nobili: si dedicano alle attività finanziarie e mercantili internazionali, investendo parte dei grandi profitti in acquisizioni terriere ma anche in importanti committenze artistiche ed architettoniche. La dottoressa Lotti evidenzierà il ruolo, nella Repubblica Ligure, di Marco Antonio Federici (1746-1824), giacobino massone, console francese e poi ministro della Guerra ma farà anche rivivere la storia d’amore tra Marco Antonio Federici e Dorotea D’Insengard.
L’achitetto Ghelfi illustrerà le dimore possedute dai Federici nella città della Spezia e quelle campestri, con le ampie prospettive sul Golfo della Spezia. Abitavano, come la famiglia dei De Nobili, nel quartiere del Torretto, mentre le principali dimore rurali si trovavano a Monti di Arcola ed a Fabiano. Entrambe le ville - ove i membri dei vari rami della famiglia svolgevano le principali attività pubbliche e private - erano ad un tempo luoghi di svago e di meditazione, di quiete e di cura dei beni familiari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia










I SONDAGGI DI CDS

Matteo Salvini ha proposto la reintroduzione della leva obbligatoria per i giovani maschi. Tu che ne pensi?
































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News