Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 22 Ottobre - ore 19.29

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Al De-Terminal arriva Lenin

"Perché l’indie come è adesso è irritante"
Al De-Terminal arriva Lenin

La Spezia - Martedì 21 agosto alle 22 il De-Terminal ospita "Lenin!", il progetto solista di Francesco Conelli, che nasce nel 2015. Francesco sta scrivendo un libro, la biografia di un certo Marko Lenin. Una commistione di fatti realmente accaduti e altri di fantasia che tracciano la parabola ascendente e poi discendente di un ragazzo/uomo nato nel 1977 e forse morto nel 2017. Si parla del punk, del rock alternativo, del pop, della musica degli anni ’60, dell’amore, del sesso, della droga, della solitudine e della tanta, troppa finzione che ci sta attorno.

Le canzoni scritte da Francesco dovevano fungere da colonna sonora al libro: una canzone per capitolo con lo scopo di conferire la dovuta enfasi ai vari contenuti della trama. Perché, per Lenin!, il possedere inclinazione al cinismo e al sarcasmo non coincide con il vivere al di sopra di tutto anzi, spesso vuol dire esserne (stati) travolti. La musica riesce al collocare in modo corretto le parole; o comunque ci guida al meglio verso le possibili interpretazioni degli eventi. Il 15 gennaio 2015 a Francesco (voce e chitarra) si uniscono Simone Mainardi (basso) e Lorenzo Santagada (batteria) per un concerto a sorpresa nel quale i Lenin! si formano ufficialmente e assumono la definizione di gruppo solista.

Nella musica dei Lenin! ci sono gli anni ’90 che hanno plasmato il cervello del quindicenne Francesco quando i Nirvana fecero capolino in Italia; c’è la necessità di comunicare. Svariati riferimenti ai primi (primissimi) Tre allegri ragazzi morti, la voglia di cantare in italiano per poter dire in faccia quel che si pensa senza filtri. Per mettere le cose in chiaro. Per dire tutta la verità, nient’altro che la verità. Perché l’indie come è adesso è irritante. O forse è più irritante vedere la fine che ha fatto. E serve una rivoluzione, di valori, soprattutto nella musica così come nella società.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News