Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 16 Ottobre - ore 20.25

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Al Classico Costa arriva l'indirizzo Beni culturali

Un filone congeniale agli studi classici che potrebbe sembrare “antico” ma invece quanto mai moderno e attuale.

la grande ricchezza dell'italia
Al Classico Costa arriva l'indirizzo Beni culturali

La Spezia - Aria di novità al Costa con il nuovo dirigente scolastico, Franco Elisei. E’ nato il Cla-Bec, acronimo che sta per liceo classico ad indirizzo beni culturali, un filone congeniale agli studi classici che potrebbe sembrare “antico” ma invece quanto mai moderno e attuale , perché con la sua specificità, va a completare l’offerta formativa di questa scuola che sta dimostrando, con le sue varie curvature, di suggerire percorsi differenziati di studio ma più che mai al passo coi tempi.
Il Cla-Bec consentirà allo studente di costruirsi un bagaglio di conoscenze trasversali legate al più grosso patrimonio del nostro Paese, il bene culturale attraverso la sinergia di tutte le discipline del curricolo (latino greco storia filosofia) a cui farà da regia la storia dell’arte in scansione quinquennale; ci saranno percorsi di didattica interdisciplinare e laboratoriale in cui le lingue straniere forniranno supporto alla conoscenza del lessico tecnico e le discipline scientifiche a quello delle tecniche di recupero, conservazione, catalogazione dei beni; al triennio, legati alle ore di Pcto, alternanza scuola–lavoro e orientamento professionale o universitario, ci saranno anche momenti sul campo ( archeologia, museologia, restauro, beni librari) oltre che il diritto italiano e internazionale al fine di educare al rispetto e salvaguardia dei beni materiali del nostro patrimonio e per definire le competenze giuridiche del futuro conservatore dei beni culturali.

Tra i primi interlocutori ci saranno le biblioteche, la sovrintendenza archeologica, l’archivio di stato, i musei, le chiese ed enti di salvaguardia del patrimonio artistico e architettonico, come il Fai; le università. Gli studenti acquisiranno oltre alle competenze teoriche, quelle professionalizzanti acquisite sul campo che consentiranno di proseguire la propria formazione sia a livello universitario che in scuole e accademie d’arte. Un percorso rivolto alla valorizzazione della principale risorsa economica e culturale del nostro paese: i beni culturali. Per chi crede nell’utilizzo delle nuove tecnologie per le professioni di tutela dei beni culturali ed artistici ; nel recupero, salvaguardia e promozione dei tesori culturali; nella cultura e nelle bellezze storico-artistiche una opportunità di lavoro.
Cla-Mat invece il nuovo acronimo della consolidata curvatura matematica che si arricchisce e sostanzia la sua offerta con moduli interdisciplinari, curricolari e extracurricolari, delle scienze declinate anno per anno secondo filoni tematici in cui la matematica, in primis, ma anche le discipline storico umanistiche e la lingua straniera interverranno con il loro contributo.
I moduli annuali saranno afferenti a geografia e territorio; scienze ambientali ed educazione alla salute; biologia e chimica; etica, bioetica, genetica (in quest’ordine, dal primo al quinto anno). L’approccio multidisciplinare, la concezione della classe come un ambiente di ricerca-azione contribuiranno a fornire agli studenti la padronanza delle conoscenze e del metodo scientifico e delle sue applicazioni in campo biologico, chimico, medico, etico-filosofico e le competenze generali e specifiche per il proseguimento degli studi universitari scientifici. Nelle attività oltre che dei docenti disciplinari, ci si avvarrà di esperti esterni in convenzione: medici; biologi; chimici; docenti universitari, geologi e naturalisti ( per lezioni, attività laboratoriali, conferenze, in convenzione con enti e università: Enea, Ingv, Enete Parco 5Terre e Montemarcello; Cdm, Arpal Liguria; Unige; Unipi). Gli studenti matureranno così sicure competenze per seguire lo sviluppo della ricerca scientifica e tecnologica e per lo studio approfondito di aspetti teorici e pratici: gli ecosistemi, problematiche socio-ambientali, cambiamenti climatici, fonti di energia e le nuove frontiere della scienza. Il tutto con un occhio rivolto ai potenziali sbocchi universitari dei destinatari che troveranno nella nuova curvatura maggiori possibilità per l’accesso alle facoltà scientifiche.

Il liceo Costa conferma inoltre e valorizza l’offerta formativa consolidata con l’indirizzo di classico da ordinamento (Cla-Ord) e il classico internazionale (Inter-Cla) che potenzia le attività di laboratorio nelle lingue straniere del curricolo (inglese e tedesco o spagnolo); introduce attività interdisciplinari e moduli di storia del diritto, elementi di diritto costituzionale e internazionale sul curricolo verticale della storia e della filosofia; incrementa la didattica laboratoriale per il potenziamento delle capacità comunicative e argomentative in lingua italiana e straniera.
Potenziamento del curricolo anche al Cl-Ams, curvatura Arte, musica e spettacolo che vede la valorizzazione e l’inserimento di moduli interdisciplinari con storia e interpretazione delle Arti visive; l’apertura verso il cinema, il teatro e l’utilizzo delle tecnologie digitali e filmiche per la creazione di un prodotto annuale (opera teatrale; musical; video; cortometraggio; multimedia). La novità più grande di quest’anno sarà la ripresa della collaborazione con il Conservatorio Puccini per il potenziamento delle competenze musicali. Rivolto a quegli studenti che comprendono l’importanza della formazione classica come base per il proseguimento dei propri studi in ambito artistico-musicale (D.A.M.S.; conservatori; accademie) o che vedono in questo percorso un modo per acquisire una formazione culturale ampia a livello umanistico ed artistico e, nel contempo, continuare a coltivare la propria passione per la musica e lo spettacolo artistico. Buona scelta, dunque; a tutti gli studenti e alle loro famiglie.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News