Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 12 Dicembre - ore 10.11

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Al Castello San Giorgio torna Archeologica, l'occasione per scoprire il Mondo antico

Al Castello San Giorgio torna Archeologica, l'occasione per scoprire il Mondo antico

La Spezia - Ad aprile il Museo del Castello di San Giorgio propone all’interno della rassegna Archeologica due eccezionali appuntamenti per conoscere il Mondo Antico.
Nelle date di sabato 8 e giovedì 20 aprile si svolgeranno le due giornate di Archeologica, il Festival dell’Archeologia, che è giunto alla sua sedicesima edizione.
Sabato 8 aprile alle ore 17.00 con la conferenza dal titolo “Dal Neandertal allo Hobbit. Fossili e idee controcorrente" verrà affrontata la tematica dell’evoluzione dell’uomo attraverso i più importanti ritrovamenti fossili che hanno segnato la storia della paleoantropologia. Il relatore Vincenzo Formicola, già docente di Paleoantropologia presso l’Università di Pisa dagli anni ’70 al 2010, ci parlerà di fossili “controcorrente” ossia di quei ritrovamenti che, per i messaggi di cui erano portatori e per lo sconvolgimento di idee consolidate e largamente condivise che essi comportavano, non hanno trovato facile accoglienza nell’ambiente scientifico.
Fossili “controcorrente”, quindi, ma anche idee “controcorrente”, sostenute da uomini che con le loro intuizioni e la loro determinazione hanno grandemente contribuito al progresso della disciplina. Si partirà dalla scoperta dell’uomo di Neandertal per finire con quella dello “Hobbit”, un singolare ominide di piccole dimensioni corporee i cui resti sono stati rinvenuti di recente in Indonesia.
Giovedì 20 aprile alle ore 17.00 potremo ascoltare, per la prima volta alla Spezia, una relazione dal titolo “Le navi di Pisa: 2000 anni di storia di una ansa fluviale” incentrata sui sensazionali scavi decennali nel sito di San Rossore di Pisa, dove sono state trovate numerose navi romane. Le navi erano in ottimo stato di conservazione così come i loro carichi commerciali e gli svariati oggetti di uso quotidiano dell’equipaggio. Il relatore Andrea Camilli è funzionario archeologo presso la Soprintendenza Archeologia della Toscana, è direttore del Cantiere delle Navi Antiche di Pisa ed è progettista e curatore del "Museo delle Navi Antiche di Pisa”. Nell’occasione si potrà conoscere il nuovo Museo delle navi che è stato allestito negli Arsenali medicei; l’incontro sarà propedeutico alla visita guidata che verrà organizzata.
Il programma proporrà al termine, come di consueto, l’abbinamento “Archeologia e Agricoltura”, con un degustazione di prodotti tipici. Progetto a cura di Donatella Alessi

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia































Dove acquisterai prevalentemente i tuoi regali di Natale?












Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News