Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 22 Settembre - ore 12.03

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Al Camec i lavori di 16 scuole spezzine per l'European Cetacean Society

Al Camec i lavori di 16 scuole spezzine per l'European Cetacean Society

La Spezia - Da venerdì 6 a martedì 10 aprile il Camec ospiterà gli esiti dell’attività laboratoriale e di studio realizzata presso 16 scuole del comprensorio spezzino intorno all’edizione 2018 della conferenza dell’European Cetacean Society. Questo importantissimo appuntamento internazionale in svolgimento alla Spezia vede circa 600 ricercatori e scienziati di tutto il mondo relazionare ai colleghi i risultati delle proprie ricerche nel campo della salvaguardia del mondo marino e dei cetacei in particolare.
Il progetto “Scuole per l’ECS Conference” è stato coordinato dall’Istituto Comprensivo di Santo Stefano Magra (ISA12), sotto l’egida della dirigente Maria Angela Rebecchi, e ha visto il patrocinio del dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale di La Spezia, Roberto Peccenini.
“Ragazzi dai 3 ai 19 anni hanno entusiasticamente partecipato al progetto, ciascuno in relazione alla propria fascia d’età” ci racconta la referente dell’ISA12, professoressa Pamela Nascetti che, a ottobre, ha proposto e presentato il progetto al Council dell’ECS.

“I ragazzi del Liceo Pacinotti e del liceo di Scienze applicate dell’ITIS Capellini sono stati sfidati a valutare i dati acustici, ancora inediti ma non classificati, raccolti durante le campagne di ricerca condotte dalla Marina Militare Italiana e da altre marine, università e istituti scientifici della NATO. L'analisi è stata condotta in collaborazione con l'Università di Pavia e il Centro per la ricerca e la sperimentazione marittima (CMRE-NATO) sui dati raccolti durante le attività svolte nel 1999-2000-2001 (Sirena '99, Sirena '00 e Sirena '01) volte a ridurre l'impatto sui cetacei delle attività militari in mare. Gli studenti sono stati incoraggiati a muoversi attraverso il "mondo del suono bio subacqueo" e ad eseguire alcune analisi sulla vocalizzazione dei cetacei (analisi FFT, propagazione del suono in mare, calibrazione del sensore, ecc.)”, prosegue la Nascetti.
Gli studenti del Liceo Parentucelli di Sarzana hanno portato avanti un lavoro di monitoraggio dell’inquinamento da microplastiche nel Golfo della Spezia in collaborazione con il CNR (Centro Nazionale di Ricerca).
Il Gruppo di lavoro “Percorsi nel Blu” sotto la guida della Professoressa Erika Mioni, ha realizzato poster esplicativi dei numerosi lavori di monitoraggio costiero svolti negli ultimi sette anni.
I ragazzi più piccoli, delle scuole primarie e secondarie di primo grado, hanno realizzato un progetto di monitoraggio dei delfini nelle acque di fronte alle cinque terre (Parco nazionale delle cinque terre). Gli studenti delle scuole primarie e secondarie (ISA 12, ISA11, ISA 23, ISA18, ISA2 con “Percorsi nel Blu”) hanno studiato la popolazione di tursiopi che vive stabilmente lungo le coste delle cinque terre. Il progetto ha previsto una fase di studio dell’ecologia di questi cetacei mentre durante la seconda fase gli studenti hanno effettuato uscite settimanali a bordo di imbarcazioni di vario tipo, in collaborazione con Progettomare/Nave di Carta, Lega Navale Italiana, UISP La Spezia e Valdimagra, Contship, Lerici Scuola di Mare Santa Teresa, Vela Tradizionale e Lifeontheseaonlus, Porto Lotti, Helly Hansen, Consorzio Marittimo turistico Cinque Terre. I dati relativi all'abbondanza, posizione geografica, presenza di cuccioli, attività, direzione del viaggio, comportamento e registrazioni delle vocalizzazioni sono stati raccolti in un database e graficati in più poster che verranno mostrati durante la conferenza venerdì 6, dalle 14.30.
Per gli studenti più giovani il tema dei cetacei è stato di ispirazione per creare prodotti artigianali come manufatti in ceramica, cartapesta e t-shirt, visibili nella sala conferenze e nella terrazza del CAMeC. Favole, canzoni, disegni, manufatti tridimensionali, ispirati al tema della conferenza, sono stati realizzati dai bambini dai tre ai cinque anni. Gli studenti che studiano strumento presso la scuola secondaria di Santo Stefano Magra, hanno realizzato un piccolo concerto ispirato alle vocalizzazioni dei cetacei e realizzato un video che verrà proiettato presso il Centro.
Anche il carnevale del 2018 ha segnato la partecipazione dell'intero comune di Santo Stefano Magra, che ha deciso di dedicare la sua sfilata di carri al tema marino e in particolare ai cetacei.
Un progetto, “Scuole per ECS Conference”, che ha richiesto la collaborazione tra diversi Istituti, diversi gradi di studio e diversi comparti istituzionali, fino alle famiglie che hanno sostenuto e collaborato in prima persona alla buona riuscita dei lavori.
“Siamo orgogliosi e desiderosi di mostrare i risultati della passione e degli sforzi di questi mesi - riferisce la dirigente Rebecchi -. L’Isa 12 ha anche realizzato l’allestimento dell’internet point, presso il centro Allende, con un setup a tema marino e la realizzazione di segnalibri, donati come gadget, agli iscritti alla conferenza plenaria perché volevamo dare il massimo supporto possibile all’ECS, che ci ha fatto l’onore di scegliere la nostra città come sede per la 32 esima edizione”.

I lavori si apriranno, quindi, venerdì 6 aprile con accesso anticipato alle ore 9 per dar modo alle scuole di visitare la mostra degli elaborati. La partecipazione e la visita -con ingresso gratuito esclusivamente per la esposizione e le iniziative ECS- sono aperte a tutti, compresi i familiari degli alunni coinvolti, i ricercatori presenti alla Spezia, chiunque sia interessato.
Inoltre venerdì 6, dalle 14.30 in poi, un workshop delle scuole superiori vedrà schierati tre gruppi di studenti liceali (Pacinotti e Liceo di Scienze Applicate/ITIS, Parentucelli e Gruppo di lavoro “Percorsi nel Blu”) che, a rotazione, presenteranno i risultati dello studio condotto in questi mesi, ai compagni di altri Istituti, docenti, dirigenti ricercatori e scienziati. “Un primo passo nel mondo della ricerca e della scienza che speriamo sia di buon auspicio alle loro carriere professionali”, conclude Rebecchi.

Partners e sponsors della iniziativa: Progettomare/Nave di Carta, Lega Navale Italiana, UISP La Spezia e Valdimagra, Contship, Lerici Scuola di Mare Santa Teresa, Vela Tradizionale e Lifeontheseaonlus, Porto Lotti, Helly Hansen, Consorzio Marittimo turistico Cinque Terre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News