Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 28 Febbraio - ore 16.54

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

“Versi d’Amore” di Paolo Bertini, Giovanni Bilotti e Renzo Fregoso

di Valerio P. Cremolini

la pubblicazione
“Versi d’Amore” di Paolo Bertini, Giovanni Bilotti e Renzo Fregoso

La Spezia - Sarebbe limitativo affrontare la lettura della bella raccolta “Versi d’Amore” (Memoranda Edizioni) dei poeti Paolo Bertini, Giovanni Bilotti e Renzo Fregoso, pensando di incontrare la celebrazione sic et simpliciter del nobilissimo sentimento umano. Infatti, c’è molto di più. Le aspirazioni dei tre stimati autori vanno ben oltre le loro personalissime scritture, che, se approfondite adeguatamente, rivelano quanto essi siano attenti nell’attribuire autenticità e contestuale rilevanza al fondamentale binomio “forma-contenuto”. In tal modo, ciascuno con la propria libertà espressiva, quella di Bertini è lambita da un avvertibile ermetismo, stimolano all’unisono il cuore e la mente dei lettori in una riflessione che genera pensieri genuini sulla centralità dell’amore; dell’amore verso se stessi e gli altri; dell’amore soprattutto verso la
poesia, scandita da parole, talvolta miracolose. Ha ragione il filosofo Sergio Givone nell’asserire che “la poesia cerca la parola che non è ancora stata detta, bordeggia il confine fra senso e non-senso, ama il silenzio”. Inoltre, è constatabile anche in questo speciale trio, alimentato da percepibili e mai confliggenti diversità, che la poesia non sfugge al tranello, forse inconsapevole, dell’ambiguità interpretativa, proponendosi talora con incedere enigmatico nell’esplorare l’estesa area della realtà, dell’’immaginazione e della memoria.

È un esercizio inopportuno isolare uno a più versi dalle sillogi di Bertini, rispettivamente intitolate “Trans Europe Expressed” e “un mare d’idee…”. Il filo rosso che le lega è l’affermazione dell’essenzialità, unitamente al piacere di mantenere aperta ogni eventualità interpretativa che contribuisce a favorire l’identità del poeta, a suo agio nel farsi trascinare dall’ebbrezza della parola. La nutrita enclave di Bilotti raccolta nel titolo “Versi d’amore” evidenzia una freschezza narrativa, che pone in immediata sintonia l’intimità resa manifesta dal poeta e quella di chi avvicina le poesie senza soluzione di continuità, rimanendo coinvolto tra il loro tepore sentimentale. Tale sensazione è certamente riposta nell’anima del poeta. La maestria di Renzo Fregoso non ha limiti. Le tredici poesie di “Verso” profumano di originalità non forzata, meglio ancora, di una inventio che rappresenta tutt’altro che un episodio della sua straordinaria e ammirevole esperienza poetica, la cui traiettoria esistenziale è densa di cultura, di un naturale abbraccio al sacro e di insopprimibile arguzia. Viene spontaneo definire di alta qualità la pubblicazione in argomento, valorizzata dai pregevoli contributi di tre poeti spezzini uniti dalla passione e dalla invidiabile capacità creativa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News