Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 28 Gennaio - ore 22.56

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Qui la scuola della Foce, quanti gradi in Antartide?"

I ricercatori italiani nella base "Mario Zucchelli" al Polo Sud incalzati in diretta Skype dagli studenti della "Attilio Maggiani". E' il Progetto Antartide AUS (Adotta una scuola) e uno degli scienziati è il papà di uno studente.

a 16mila km di distanza
"Qui la scuola della Foce, quanti gradi in Antartide?"

La Spezia - "Che cosa mangiate e come fate a procurarvi cibo e acqua?"
"Che animali ci sono? Riuscite ad avvicinarli?"
"Che cosa state studiando, in particolare, in questa missione?"
"State registrando importanti cambiamenti climatici?"
"Che mezzi utilizzate per spostarvi sul ghiaccio?"
"Perché proprio in Antartide?"


E ovviamente... "Quanti gradi ci sono oggi?"

La curiosità degli studenti della scuola "Attilio Maggiani" di Sant'Anna viaggia veloce attraverso il ponte satellitare che porta 16mila chilometri più a Sud, nel cuore dell'Antartide. Mattinata di didattica speciale e di grande emozione per il piccolo istituto della Foce, che ha aderito al Progetto Antartide AUS (Adotta una scuola) in collaborazione con il PNRA - Programma nazionale di ricerche in Antartide, per volontà della responsabile di plesso Laura Ricco e grazie all'interessamento del ricercatore Riccardo Vagni.
Vagni fa parte dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, è un veterano delle missioni al Polo Sud ed è il papà di uno degli alunni della scuola spezzina. E' uno degli scienziati che dalla base antartica "Mario Zucchelli", installata sul promontorio di Baia Terra Nova, si è messo a disposizione dei ragazzi e delle ragazze per un'ora di collegamento in diretta Skype con l'Antartide. I ricercatori hanno mostrato in diretta immagini della base e degli spazi che la circondano e hanno risposto alle tante domande e curiosità dei bambini.
La campagna italiana in Antartide è iniziata lo scorso ottobre, durerà quattro mesi e ospiterà 250 partecipanti tra tecnici e ricercatori, italiani e stranieri, a supporto di 45 progetti di ricerca, alcuni presso altre basi antartiche. Il programma Adotta una scuola ha come finalità quella di "diffondere presso il mondo della scuola la cultura scientifica antartica, sensibilizzare sui grandi temi che vengono studiati in Antartide quali salvaguardia ambientale, global change, buco dell’ozono, effetto serra".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News