Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 18 Agosto - ore 20.50

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

'Not modular', Spaletra e Luporini a Roma

'Not modular', Spaletra e Luporini a Roma

La Spezia - Gli artisti spezzini Daniela Spaletra e Andrea Luporini sabato 16 giugno, a partire dalle ore 10 nella Stanza di Preghiera del Maam di Roma (Via Prenestina 913), presenteranno l'audio installazione 'Not modular' nell'ambito dell'iniziativa 'Mediterraneo antirazzista 2018'.
Cos'è 'Not modular'?
"Non è trascendente, è concreto - spiegan gli autori -, appartiene all’esperienza dei sensi e al mondo fisico. Quasi mai ha a che fare con la religione, intesa come insieme di pratiche istituzionalizzate, ma è un fenomeno che riguarda tutti gli animali della specie Homo Sapiens.
E’ un oggetto che esce dall’ordinario, che interrompe il tessuto consueto dell’abitudine.
Non bisogna cadere nell’errore di contrapporre razionale e irrazionale per spiegare l’esperienza del sacro, che è un fenomeno biologico presente nella fisiologia umana, mentre l’irrazionale e il trascendente ne sono esclusi per definizione.
Il sacro non è un sentimento ma un’esperienza di carattere universale: la religione non è innata nell’uomo, mentre la sensazione di dipendenza da un ente che sia altro rispetto a noi è invece presente, così com’è presente a livello inconscio negli animali rispetto a quella che potremmo chiamare natura.
Il sacro è reale perché siamo in grado di rendere tangibile anche ciò che non lo è e fare esperienza di enti che si possano anche solo pensare.
Tutto ciò è possibile grazie alla capacità linguistica dell’essere umano: ogni parola che il corpo articola è contemporaneamente una modulazione dell’aria che esce dalla bocca e un suono dal valore semantico, unisce oggettivo e soggettivo, particolare e universale, esprimendo ciò che diciamo attraverso il codice della lingua. Il linguaggio ci permette di andare oltre l’esperienza puramente corporea senza cadere nella trascendenza, permettendoci di provare la “sorpresa del sacro” e riconoscerla, dandole un nome.
La parola è rumore che rimanda ad altro da sé e noi siamo biologicamente portati alla tensione verso il desiderio di conoscerne e utilizzarne il significato".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News