Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 19 Giugno - ore 10.04

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Molo Pagliari è di tutti, sarà valore aggiunto per la città"

Il 18 giugno sarà dedicato alle vicende nel ’46 con l’inaugurazione del monumento, del percorso didattico, della mostra sull’ “Aliya Bet” presso Terminal 1.

la presentazione della giornata
"Molo Pagliari è di tutti, sarà valore aggiunto per la città"

La Spezia - La Spezia non dimentica il suo ruolo di Porta di Sion e accoglierà per un'occasione speciale una delegazione di trenta cittadini israeliani. L'occasione è per il taglio del nastro del monumento vincitore del concorso "La Spezia - Porta di Sion" nella nuova Piazza della Memoria in molo Pagliari in Viale San Bartolomeo . A questo evento ne sono correlati altri due: la scopertura della targa che identifica il percorso didattico che sarà intitolato a Ada Sereni e Yehuda Arazi (che predisposero tutti gli imbarchi legati a Exodus nel 1946) e l'inaugurazione della mostra al Terminal 1 "Dalla terraferma alla Terra Promessa, Alya Bet dall'Italia a Istraele, 19456- 1948" curata da Rachel Bonfil e Fiammetta Martegiani del Muza - Eretz Israel Museum di Tel Aviv.
La data prescelta per questi eventi è il 18 giugno a partire dalle 16.30 al Molo Pagliari e per l'occasione la strada, prima dell'inizio della darsena, sarà chiusa per lo svolgimento delle cerimonie.
La presentazione degli eventi si è tenuta questa mattina nell'auditorium dell'Autorità di sistema portuale del Mar Ligure Orientale alla presenza della presidente Carla Roncallo, il sindaco Pier Luigi Peracchini, il gruppo vincitore del concorso di idee “La Spezia, Porta di Sion”, il rappresentante della Comunità ebraica della Spezia, Alberto Funaro, il consigliere di indirizzo della Fondazione Carispezia, Cinzia Sani.
I vincitori sono Jacopo Maugeri, Alessandro Tognetti, Studio M2B Progetti - Paolo Maloni e Ivano Barcellone; la scultura in marmo è stata ideata dal maestro Walter Tacchini, esponente della cosiddetta Arte Sociale, nome conosciuto a livello internazionale, insegnante presso l’Accademia di Belle Arti di Carrara. Sia il monumento sia il percorso saranno visitabili gratuitamente dal pubblico non appena ultimati i lavori di realizzazione della nuova marina, ormai in avanzato corso di esecuzione.
"La giornata che sarà articolata in diversi momenti - ha dichiarato la Presidente Carla Roncallo -, in una zona che per lungo tempo è stata al centro di numerose polemiche ora si sta trasformando in un valore aggiunto per tutta la città e sarà fruita da tutti quanti. Sarà un'eccellenza. La mostra, per la quale saranno presenti anche le nipoti alle donne a cui è intititolata, è stata anche a Milano ed è stata molto visitata anche a Roma".
"Per la città - ha dichiarato il sindaco della Spezia Pier Luigi Peracchini - sarà un giorno molto importante. Il 18 giugno sarà un giorno importante per la città della Spezia che nel 2006 fu insignita della Medaglia d’Oro al Valor Civile per la straordinaria dimostrazione di solidarietà ed aiuto alla popolazione ebraica da parte della nostra comunità, che accolse ed assistette i profughi ebrei scampati ai lager nazisti che intendevano raggiungere, via mare, la Terra Promessa. Questi accadimenti sono una testimonianza importante ed attualizza un profondo messaggio di speranza e verso il prossimo. Nella mia famiglia sono stati vissuti quei giorni".
La comunità Ebraica spezzina e quella ligure, rappresentata oggi da Alberto Funaro, è stata coinvolta fin dal primo momento. Il rabbino capo di Genova, Giuseppe Momigliano, ha fatto parte anche della commissione giudicatrice del concorso “La Spezia Porta di Sion” assieme allo scrittore Marco Ferrari e al designer Moreno Ferrari.
"Spezia era una città distrutta - ha dichiarato il rappresentante della Comunità ebraica della Spezia, Alberto Funaro - e i cittadini hanno trovato la forza e la volontà di aiutare gli altri. Per questo in Israele c'è un profondo ricordo positivo della Spezia. Abbiamo condiviso, sia con la comunità ebraica della Spezia che quella genovese, la scelta dell'Autorità portuale di realizzare questi eventi. E' fondamentale che un luogo della memoria diventasse fruibile per tutti e che non restasse isolato".
"Questo lavoro - ha dichiarato Cinzia Sani consigliera di indirizzo della Fondazione Carispezia - è il frutto del lavoro di tutti gli enti chiamati in campo".
"Per me è stato un grande onore - ha dichiarato l'assessore alla Portualità Anna Maria Sorrentino - presidere la commissione che ha sancito i vincitori del progetto per il monumento che ha simboli profondi per il popolo di Israele".
"Il progetto - spiegano i progettisti del monumento - è una dichiarazione di intenti arrivato dopo una serie di studi molto apprfonditi non solo tecnici. Un particolare: l'ossidazione è il simbolo di come queste vicende profonde abbiano lasciato il segno".
E’ stata coinvolta anche l’Ambasciata d’Israele in Italia, che ha fornito il suo patrocinio. La Vice Ambasciatrice, Mrs. Ofra Farhi, verrà alla Spezia per partecipare ad entrambi gli eventi. Arriveranno da varie parti d’Italia e da Israele anche numerosi discendenti di coloro che lasciarono La Spezia per la Palestina.
La giornata del 18 giugno sarà "un'anteprima" ed entro la fine dell'anno saranno visitabili gratuitamente dal pubblico non appena ultimati i lavori di realizzazione della nuova marina, ormai in avanzato corso di esecuzione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia































La Piazza Sospesa sorgerà tra Via Diaz e il lungomare: vi piace il progetto?











Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News