Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 22 Agosto - ore 20.27

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"La criminalità oltre il crimine", grande interesse per il libro di Giovanni Sabatino

"La criminalità oltre il crimine", grande interesse per il libro di Giovanni Sabatino

La Spezia - "La Criminalità oltre il Crimine. Un percorso critico tra Scienze Sociali e Crimine Organizzato". In questo libro, la cui prefazione è del Professor Umberto Veronesi, Giovanni Sabatino, sociologo e Maresciallo dei Carabinieri nato alla Spezia, rivisita attraverso le lenti dello studioso di fenomeni sociali le realtà criminali esplorate nel corso di venticinque anni trascorsi in reparti speciali a carattere info-investigativo.
Il testo, acquistabile nelle librerie e su internet, sta suscitando vivace interesse tra gli studiosi del settore, tanto che, il prossimo 13 giugno, sarà presentato ufficialmente a Roma, nell’aula magna dell’università degli studi La Sapienza, in occasione dell’annuale Convegno Nazionale dei Sociologi italiani.

Una platea particolarmente prestigiosa che il Professore Pietro Zocconali, presidente della Associazione Nazionale Sociologi, ha fermamente voluto perché il lavoro di Sabatino, frutto di una ricerca iniziata nel 2012 e patrocinata dall’associazione stessa, presenta un carattere decisamente innovativo e particolarmente avanzato.
Il volume, infatti, consta in un saggio socio-criminologico, scritto con uno stile divulgativo e non eccessivamente accademico, in cui sono illustrati i contenuti di una teoria, denominata Intelligence del Marciapiede, nella quale le organizzazioni criminali sono ritenute l’esito di reti sociali criminali caratterizzate da uno specifico capitale sociale criminale maturato in contesti urbani noti come “quartieri difficili”.

Lo statuto scientifico della teoria, oltre a ritenere i soggetti devianti persone del tutto “normali”, affonda le radici nel postulato che la differenziazione tra comportamenti conformi e devianti non derivi, necessariamente, da predisposizioni interiori intrinsecamente buone o cattive, quanto, invece, dal livello e tipo di socializzazione a determinati valori rispetto ad altri. La condotta criminale, pertanto, è ritenuta una produzione sociale che consente di considerare devianza e criminalità come una risposta “sostanzialmente razionale” alla struttura sociale in cui gli attori sociali si muovono.
L’originalità, e probabilmente uno dei punti di forza della ricerca, risiede nel fatto che ad una fase della stessa ha partecipato anche Carmelo Musumeci, già boss della mafia della Versilia ed ora ergastolano detenuto presso la Casa di Reclusione di Padova per associazione mafiosa e fatti di sangue ad essa connessa.

Quest’ultimo, scelto da Giovanni Sabatino oltre che per la biografia umana e criminale, anche per le lauree in Giurisprudenza e Sociologia del Diritto conseguite, ha potuto mettere a disposizione dello studio una significativa capacità di analisi ed efficace abilità espositiva, risultata particolarmente indicata per testare empiricamente le ipotesi socio-criminologiche avanzate.
Infatti, il Musumeci, in un paragrafo titolato “La Strada”, entra nel merito delle stesse raccontando episodi della propria carriera criminale attraverso cui ha maturato, sviluppando reti sociali criminali, il capitale sociale criminale che gli ha permesso di essere, per oltre dieci anni, il capo della criminalità organizzata operante nel triangolo territoriale compreso tra La Spezia, Livorno e Montecatini Terme.

Due persone che, dopo essersi affrontate sulla strada da avversari, decidono di collaborare in una ricerca socio-criminologica, hanno attirato l’attenzione anche del Professor Umberto Veronesi, il famoso oncologo che, nell’anno 2003, ha fondato la Fondazione per il Progresso delle Scienze. Il luminare, infatti, dopo aver letto gli esiti della ricerca rimanendone particolarmente colpito, ritenendo la stessa rispondere ai criteri metodologici tipici degli studi scientifici, ha voluto scriverne la prefazione.
Ulteriori informazioni sono reperibili tramite il sito www.intelligencedelmarciapiede.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News