Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 23 Agosto - ore 16.07

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Jules et Jim", il capolavoro di Truffaut al cinema Il Nuovo

"Jules et Jim", il capolavoro di Truffaut al cinema Il Nuovo

La Spezia - Considerato un inno alla Nouvelle Vague, al cinema Il Nuovo La Spezia viene proiettato da lunedì 4 a mercoledì 6 marzo Jules et Jim (1961) di Francois Truffaut.

La pellicola arriva alla Spezia per la prima volta nella sua versione restaurata con i seguenti orari: lunedì 4 e martedì 5 alle 20.30, mercoledì 6 marzo alle 19.30. L'evento è organizzato dall'associazione Film Club Pietro Germi in collaborazione la Cineteca di Bologna, Il Cinema Ritrovato.
Il film, tratto dall'omonimo romanzo autobiografico (1959) di Henri-Pierre Roché, è considerato uno dei massimi capolavori del cinema mondiale. Girato a Parigi, in Costa Azzurra e in Alsazia dal 10 aprile al 28 giugno 1961 è stato proiettato per la prima volta in pubblico il 24 gennaio 1962. La "nouvelle vague": questo termine francese che significa letteralmente "Nuova Onda", fu applicato per la prima volta dal giornalista Françoise Giraud ad un gruppo di giovani registi e autori francesi emergenti tra la fine degli anni Cinquanta e i primi Sessanta. I costi bassi rispetto a quelli delle produzioni istituzionali venivano sostituiti da autofinanziamenti: ciò permetteva una inedita libertà di espressione e azione al di fuori dalle logiche di produttori e distributori traducendosi in un linguaggio cinematografico tutto nuovo. E' la storia di un triangolo amoroso ambientato nel 1907 che, nei primi anni Sessanta, suscitò un considerevole scandalo tanto che in Francia venne proibito ai minori di 18 anni e in Italia rischiò di non essere distribuito: i protagonisti sono una Jeanne Moreau, Oskar Werner e Henri Serre.
I tre sono coinvolti in un'amicizia particolare fatta di spostamenti, allontanamenti e riavvicinamenti e composta da momenti di lettura di poesie, canzoni improvvisate o discorsi sull'arte.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News