Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 19 Marzo - ore 21.57

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Archeologica" diventa maggiorenne, San Giorgio pronto alla nuova edizione

In primis si parlerà degli scavi recentissimi a Pontevecchio, sito del ritrovamento delle nove statue stele esposte alla Spezia; nella seconda data relazione sui ritrovamenti di menhir della Sardegna. Chiusura con uno studio sulle stele trentine.

tre appuntamenti d'eccezione
"Archeologica" diventa maggiorenne, San Giorgio pronto alla nuova edizione

La Spezia - A marzo il Museo del Castello di San Giorgio propone la rassegna "Archeologica": tre eccezionali appuntamenti per conoscere il Mondo Antico. Il tema che legherà gli incontri sono le statue stele e le statue menhir dell’età del Rame in Italia. Il museo spezzino, infatti, si è legato in rete ad altre importanti realtà museali italiane per promuovere il notevole patrimonio archeologico costituito dalle statue stele. Nel primo appuntamento si parlerà degli scavi recentissimi svoltisi a Pontevecchio, sito del ritrovamento delle nove statue stele esposte alla Spezia; nella seconda data potremo ascoltare una relazione sui numerosissimi e monumentali ritrovamenti di statue menhir della Sardegna. Nel terzo incontro conosceremo le possibili relazioni tra le statue stele del Trentino e il famosissimo uomo del Similaun.

Il primo appuntamento del Festival dell’Archeologia, che è giunto alla sua diciottesima edizione, è per sabato 9 marzo alle ore 17 dove conosceremo le importanti novità scaturite dallo scavo a Pontevecchio di Fivizzano, nel sito dove nel 1905 furono rinvenute in allineamento le nove statue stele ora esposte nel museo spezzino. Gli autori dello scavo Marta Colombo, funzionario archeologo della Soprintendenza Archeologia per le province di Lucca e Massa Carrara, e Angelo Ghiretti, direttore del Museo delle Statue Stele Lunigianesi nel Castello del Piagnaro (Pontremoli, Ms), ci presenteranno le prospettive di ricerca, tutela e valorizzazione del sito indagato nello scorso novembre 2018. Dall'epoca della loro fortunosa scoperta (1905) ed esposizione al Museo della Spezia (1909) le statue stele di Pontevecchio quasi nulla hanno finora raccontato sul loro contesto di ritrovamento, ancor oggi l'unico in cui questi enigmatici monumenti si trovassero ancora in situ, allineati nel loro sito cerimoniale. Le indagini effettuate con il sostegno del Parco Regionale Alpi Apuane e del Comune di Fivizzano proseguiranno nella prossima primavera 2019 quando è prevista l'apertura di un cantiere archeologico allo scopo di raccogliere informazioni sui rituali che venivano celebrati davanti alle stele, nell'intento di avvicinarsi quanto più possibile al loro oscuro significato.

Il programma proporrà al termine, come di consueto, l’abbinamento “Archeologia e Agricoltura”, con una degustazione di prodotti tipici. Progetto a cura di Donatella Alessi, evento realizzato in collaborazione con Coop Liguria. Per info: Museo del Castello San Giorgio, Via XXVII Marzo, Tel. 0187/751142, e-mail: museo.sangiorgio@comune.sp.it, museodelcastello.spezianet.it. L'ingresso si intende gratuito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News