Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 18 Dicembre - ore 22.51

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Vuole sfregiare la moglie con l'acido e circuisce un anziano, rimpatriato

Ha operato la Polizia di Stato che ha proceduto nei confronti di altri tre uomini con numerosi precedenti. Erano clandestini e irregolari.

socialmente pericoloso
Vuole sfregiare la moglie con l'acido e circuisce un anziano, rimpatriato

La Spezia - Settantasei capi d’imputazione a suo carico e ad attenderlo un aereo diretto in Tunisia. E’ stato rimpatriato un cittadino tunisino che si è macchiato di una serie di gravissimi reati: tra i peggiori quello di minacciare con l’acido la donna italiana che aveva sposato per ottenere la cittadinanza, circuire un anziano obblignandolo a ospitarlo e a gestirne i soldi.

A spiegare la vicenda è la questura della Spezia che ha proceduto con l’Ufficio immigrazione. “Una triste storia che ha visto le vittime sottoposte a richieste estorsive ed a prevaricazioni anche di natura psicologica - si legge in una nota della Polizia di Stato -. Infatti la donna era stata minacciata di essere sfregiata con l’acido, se avesse proceduto alla separazione, e l’anziano era stato obbligato a consegnargli la sua esigua pensione tanto da non aver denaro a disposizione neppure per le medicine ed il cibo. Su segnalazione delle forze dell’ordine per i citati motivi il predetto anziano veniva assoggettato all’amministrazione di sostegno per coadiuvarlo nella gestione del patrimonio”.

Questo non è l’unico rimpatrio degli ultime settimane. La Polizia di Stato ha proceduto nei confronti di altri tre stranieri con gravi precedenti per droga e reati contro il patrimonio. Inoltre solo nel weekend l’ufficio aveva trattato oltre 10 stranieri individuati all’interno del noto locale pubblico l’”H”.
Due cittadini tunisini ed un marocchino sono stati espulsi nella giornata di sabato scorso. Poi l’ultimo capitolo legato al tunisino rimpatriato: ieri è stato scortato per l’accompagnamento nel suo paese di origine gravato da 76 capi d’imputazione per droga e per altri reati in danno delle forze dell’ordine, destinatario di provvedimento di soggiorno già rigettato dallo stesso Questore della Spezia e successivamente dalla Corte d’Appello competente per pericolosità sociale. Quest’ultimo era noto alle forze di polizia anche per le numerose denunce e gli interventi a suo carico richiesti dalla donna italiana che aveva sposato per ottenere il soggiorno e dall’anziano che aveva circuito e costretto a farsi dare ospitalità nella sua abitazione di un noto quartiere popolare della città.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News