Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 21 Marzo - ore 23.30

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Violenza, resistenza e risse. Quattro avvisi orali del questore

forze dell'ordine
Violenza, resistenza e risse. Quattro avvisi orali del questore

La Spezia - Il Questore della Spezia ha disposto l’emissione di quattro provvedimenti di Avviso Orale, ai sensi del Codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione, nonché nuove disposizioni in materia di documentazione antimafia. Il provvedimento è scattato nei confronti di quattro cittadini stranieri nei confronti di tre cittadini marocchini e un dominicano.
L’ Anticrimine della Questura della Spezia, a seguito di attività istruttoria, ha formulato i i provvedimenti amministrativi a carico di: un cittadino marocchino di 45 anni, già noto agli uffici per reati previsti dal Testo Unico sulla disciplina delle Sostanze stupefacenti, per reati contro il patrimonio, contro la persona e contro la Pubblica Amministrazione. Provvedimento emesso in seguito ad attività di P.G. sia della Squadra Volante che dei Carabinieri che hanno proceduto più volte alla sua denuncia in stato di libertà. In particolare è stato denunciato dai Carabinieri, con altre generalità, il 30 ottobre per furto aggravato avvenuto nel supermercato Esselunga e il 4 novembre per porto abusivo di coltello.
Nel mese di dicembre 2018 è stato denunciato tre volte dalla Squadra volante ossia il 7 dicembre, con altre generalità, per furto in un supermercato cittadino, e a fine dicembre per furto in concorso e minaccia a pubblico ufficiale, perpetrato in data il 29 dicembre sempre al supermercato Esselunga e, il giorno successivo, sempre per furto aggravato in concorso presso il medesimo supermercato ove si impossessava di accessori per telefoni cellulari. L’uomo, irregolare sul territorio nazionale, è risultato essere già stato raggiunto da un daspo urbano.

L’avviso orale è scattato anche nei confronti di un 31enne marocchino pluripregiudicato con precedenti penali e di polizia per reati previsti dal Testo Unico sulla disciplina delle Sostanze stupefacenti, per reati contro il patrimonio, contro la persona, contro la fede pubblica e contro la Pubblica Amministrazione. Provvedimento emesso su segnalazione del Comando Provinciale Carabinieri della Spezia a seguito dell’arresto operato avvenuto lo scorso 9 gennaio dai Carabinieri di Levanto per spaccio di sostanze stupefacenti. L’uomo, irregolare sul territorio nazionale, era stato denunciato in stato di libertà il 28 giugno scorso per traffico di stupefacenti ed arrestato il primo gennaio per resistenza e violenza a pubblico ufficiale rispettivamente dai Carabinieri di Chiavari e di Levanto.

Un altro marocchino di 33 anni, colpito dal solito provvedimento della questura, era gravato da precedenti di polizia per reati contro il patrimonio, contro la persona e contro la Pubblica Amministrazione. Provvedimento emesso su segnalazione del Comando Provinciale Carabinieri della Spezia a seguito di più denunce in stato di libertà. Precisamente il 19 novembre 2018 per porto abusivo di armi od oggetti atti ad offendere ed il 21 dicembre per ricettazione da parte del Nucleo Operativo della Spezia. Lo straniero è stato altresì indagato in stato di libertà lo scorso 29 dicembre dai Carabinieri della Spezia per resistenza a pubblico ufficiale ed il giorno dopo arrestato dal Nucleo Radiomobile di Massa per ricettazione e resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. poiché, alla guida di un ciclomotore, successivamente risultato provento di furto, non si fermava all’alt di un equipaggio della Polizia municipale del Comune di Massa.

L’ultimo provvedimento di avviso orale è scattato nei confronti di un 29enne dominicano gravato da precedenti di polizia per reati contro la persona. Provvedimento emesso in seguito ad attività di Polizia giudiziaria della Squadra volante che ha proceduto al suo arresto in data 26 dicembre per la flagranza del reato di rissa aggravata e violenza a pubblico ufficiale. La sera tra il 25 e 26 dicembre gli uomini delle volanti intervenivano, unitamente ad altre pattuglie appartenenti a diverse forse di polizia nei pressi di Piazza Brin dove era stata segnalata una violenta rissa tra cittadini dominicani, identificando 5 cittadini dominicani, tra i quali il suddetto, che venivano successivamente tratti in arresto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News