Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 28 Luglio - ore 18.32

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Una maglia dello Spezia e tanti amici per l'ultimo saluto a Rabajoli

Stamani nella chiesa di Santa Maria si sono svolti i funerali del giornalista che ha scritto un bel pezzo di vista sportiva della città.

Una maglia dello Spezia e tanti amici per l´ultimo saluto a Rabajoli

La Spezia - "Paolo era un Cristiano praticante. Partecipava alla Messa e cercava di vivere come un Cristiano. Era un giornalista, lo ha fatto per tanti anni e quello che ha fatto nella vita terrena e' stato importante. Ma la vita vera e' eterna e vive nell'oggi". E' piena l'ex cattedrale di Santa Maria, per l'ultimo saluto a Paolo Rabajoli, storico giornalista sportivo della redazione spezzina del Secolo XIX. La città del passato e del presente, lo Spezia di ieri e di oggi, tanti conoscenti della vita pubblica, anche qualche istituzione come il senatore Luigi Grillo o Giorgio Bucchioni, diversi amministratori pubblici come l'assessore alla cultura Paolo Asti e l'ex vicesindaco Cristiano Ruggia: non può che esser così per un cronista che con la sua penna ha scritto un bel pezzo di storia. Ci sono naturalmente tutti i colleghi con cui ha condiviso anni di scrivanie nella storica sede di Via Fazio, in primis il presidente dell'ordine dei giornalisti Filippo Paganini così come l'ex presidente Ussi della Liguria Luigi Corti. Alla cerimonia non è potuto mancare nemmeno l'ex direttore generale dello Spezia Aldo Iacopetti sceso da Lodi per un saluto, il primo manager dell'era Volpi che era molto legato a Rabajoli. C'è anche l'ex presidente aquilotto Giovanni Grazzini, che, insieme ad un manipolo di amici veri, ha accompagnato Raba, il diminutivo con cui era conosciuto da tutti, nei lunghi complicatissimi mesi di malattia. Davanti a tutti, Alessandro, figlio di Paolo che ha ricevuto gli abbracci di tutta la Chiesa.
Lo Spezia, presente con i dirigenti Leonar Pinto e Luca Maggiani - fra i presenti anche Pietro Fusco) ha donato una maglia alla famiglia: il simbolo di un amore diventato professione per uno come lui che ha scritto una vita per quelle gloriose casacche bianche, protagonista di glorie e sconfitte per tutta la seconda parte del '900. In Piazza Beverini c'è chiaramente anche tanto del mondo del calcio e dello sport dilettantistico provinciale perché non amava solo il football ma tutto ciò che è lo sport: socializzare, fare squadra. Anche la professione la viveva così: con passione autentica, ma anche con il disincanto dei bei tempi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

L'ultimo saluto a Paolo Rabajoli Fabio Lugarini


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure