Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 30 Ottobre - ore 20.06

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Truffa da 118mila euro a un ragazzo spezzino, arrestata 42enne moldava

Gli aveva promesso che a fine lockdown si sarebbero incontrati. Nel mentre gli ha chiesto di passarle sempre più soldi, che prometteva di impiegare in investimenti da Eldorado.

Beffata dalla camera da letto
Truffa da 118mila euro a un ragazzo spezzino, arrestata 42enne moldava

La Spezia - I militari della Guardia di Finanza della Spezia hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelate in carcere, emessa dal Gip della Spezia, su richiesta della locale Procura della Repubblica, nei confronti di una donna di 42 anni, di nazionalità moldava e residente in provincia di Modena, per tentata estorsione e truffa aggravata, nonché ad un provvedimento di sequestro preventivo di beni e disponibilità finanziarie in capo all’indagata per un valore di 118mila euro.

A seguito di un esposto presentato alcune settimane fa presso gli uffici delle Fiamme Gialle da un giovane spezzino, sono state immediatamente messe in campo mirate indagini, anche di tipo tecnico e comprendenti accertamenti bancari, che hanno permesso di delineare come la donna colpita dal provvedimento sia riuscita a farsi accreditare, in soli due mesi, un’ingente somma di denaro da un ragazzo residente alla Spezia prospettando allo stesso, dopo averne captata la piena fiducia, falsi investimenti finanziari, che la truffatrice assicurava essere più remunerativi di quelli comunemente praticati dagli investitori istituzionali. La donna, a partire da febbraio e attraverso canali di messaggistica quali Telegram e Whatsapp” aveva instaurato un rapporto fiduciario con il giovane, conosciuto online, promettendo di approfondire l’amicizia ed incontrarsi di persona alla fine del lockdown. Nel frattempo, la 42enne proponeva al ragazzo di partecipare ad attività finanziarie allettanti, richiedendo di farle pervenire somme di denaro da collocare in investimenti ad alta remuneratività.

Ottenuti i primi versamenti, di piccolo importo, la donna aveva messo in atto un piano per indurre il malcapitato a proseguire nelle elargizioni di denaro, per importi sempre crescenti: dapprima l’invio al giovane di e-mail di sollecito provenienti da ingannevoli account di posta elettronica creati ad hoc, poi l’effettuazione di alcune telefonate da un sedicente call center con lo scopo di sollecitare il giovane ad effettuare sempre maggiori versamenti, una delle ultime pervenuta proprio mentre il giovane stava sottoscrivendo la denuncia presso gli uffici della Guardia di Finanza. Per rendere più credibile la truffa, veniva anche utilizzata, indebitamente, la denominazione di una società di investimenti finanziari realmente esistente, ma del tutto estranea all'attività criminosa posta in essere.

Secondo le insistenze della donna, il capitale avrebbe potuto, in poco tempo, raddoppiarsi, ma anche, in caso di cessazione di ulteriori investimenti, perdersi completamente e proprio tale prospettiva ha indotto il giovane a proseguire, per un certo periodo, l’invio di ingenti somme di denaro: in due mesi, il truffato ha utilizzato i risparmi propri e dei familiari, effettuando oltre cento operazioni tra bonifici e ricariche Postepay per un valore complessivo di 118mila euro.
Gli accrediti ricevuti, anziché essere investiti, come promesso, venivano indirizzati su altre Postepay o su un conto corrente e, parte di questi, utilizzati per acquisti on-line, come ad esempio telefonia, computer, gioielli e un’intera camera da letto: proprio la consegna dei mobili, effettuata presso la residenza della donna in provincia di Modena, ha permesso alle Fiamme Gialle di avere conferma dell'identità della truffatrice.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News