Città della Spezia Liguria News Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 19 Giugno - ore 14.04

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Tre mesi di violenze e una tragedia sfiorata. Poi l'arresto

Un uomo di 44 anni è accusato di minacce reiterate e lesioni nei confronti della ex convivente con la quale aveva avuto un rapporto stretto nell'ultimo periodo. Ha rischiato grosso, lanciandole un vaso dal terzo piano.

Minacce e lesioni
Tre mesi di violenze e una tragedia sfiorata. Poi l'arresto

La Spezia - Alle spalle di uno spezzino di 44 anni si sono chiuse le porte di Villa Andreini al termine di un'indagine della Polizia di Stato, concretizzata ieri dalla Squadra Mobile che lo ha rintracciato presso la sua residenza spezzina e lo ha condotto alla casa circondariale di Via Fontevivo. Le indagini hanno infatti permesso di appurare che a partire dalla fine di febbraio fino al 23 aprile scorso, si erano verificati una serie di atti che hanno portato la magistratura a concordare con le indagini preliminari con l'epilogo suddetto. Dovrà rispondere di minacce reiterate e lesioni nei confronti della ex convivente con la quale aveva avuto un rapporto stretto nell'ultimo periodo. Tre mesi di violenze, secondo la ricostruzione effettuata dagli inquirenti: uno degli episodi risale al 14 aprile, scaturito da una lite nella quale il 44enne urlava all'ex compagna di rientrare in casa, minacciando che se non lo avesse fatto, avrebbe fatto presto a lanciare dal terrazzo un vaso di cemento sulla sua auto. Cosa che ha fatto veramente, scagliando il grosso contenitore dal terzo piano e colpendo in pieno il tetto della Citroen C1 della donna, sfondando anche il vetro dell'auto. Inutile dire che se l'avesse colpita in testa sarebbe stata una vera tragedia.

Non pago, decideva di affrontarla fisicamente. Prima lanciandole contro i cocci del vaso, poi sferrandole un pugno all'occhio che cagionava alla donna delle lesioni, con prognosi di dieci giorni per trauma cranico minore, trauma distrattivo alla spalla destra ed echimosi. Una volta saputo che la donna lo avrebbe denunciato, ha completato l'opera arrivando a minacciarla telefonicamente: e consigliandole di non andare in giro a cercare testimoni perché tanto nessuno l'avrebbe aiutata. Visto tutto ciò, e a seguito della querela della vittima, è partita l'indagine che ha portato alla situazione odierna. L'ordinanza di custodia cautelare in carcere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News