Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 24 Agosto - ore 10.33

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Tentata truffa a Mazzetta, la vittima smaschera il raggiro

Un giovane dal tono amichevole e dall'aspetto sicuro ha cercato di piazzare quattro orologi ad un 65enne e poi gli ha chiesto i soldi della benzina. Per avvicinarlo l'ha chiamato "nonno".

Tentata truffa a Mazzetta, la vittima smaschera il raggiro

La Spezia - Prima ha provato a piazzargli degli orologi, poi gli ha chiesto dei soldi per la benzina. Si è presentato con un tono amichevole e confidenziale un truffatore che questa mattina ha tentato raggirare un 65enne che non è cascato nella trappola. E' accaduto nella zona di Via Severino Ferrari, a Mazzetta.
L'anziano stava attraversando quando una voce gli ha gridato "Nonno! Nonno!". L'uomo si è girato e ha notato un giovanotto - italiano, tra i 25 e i 30 anni - con il quale ha cominciato a chiacchierare. Il giovane fin da subito ha cercato di instaurare un legame con l'altro e carpire una serie di informazioni da utilizzare a suo favore.
"Ti ricordi di me?" ha detto lo sconosciuto. Il 65enne in modo sospettoso ha risposto prontamente "Sinceramente no". Il giovane però non voleva mollare la presa e ha incalzato:"Dai, continui a lavorare?". L'anziano ha ricordato il suo precedente impiego qualificandosi come informatico. "Ah, io non lo faccio più da anni - ha detto lo sconosciuto - e i genitori della mia ragazza hanno una società che produce orologi di precisione, abbiamo trenta negozi in Europa, ne abbiamo aperto uno alle Terrazze. Se non ti offendi ti do questi orologi, sennò in Dogana mi fanno storie".
Dalla storia della Dogana è cominciata la seconda parte del tentativo di raggiro e quando il 30enne ha allungato all'uomo quattro orologi. E' proprio in quel momento che il giovane ha fatto il passo più lungo della gamba perchè ha chiesto anche dei soldi per la benzina. Il 65enne è diventato sempre più sospettoso così ha cominciato a bersagliare di domande lo sconosciuto: "In che ditta lavoravi?". Sentendosi in trappola il giovane ha cercato di salvarsi buttandola sullo scherzo: "Ah non ti fidi?". L'anziano ha incalzato chiedendo se conoscesse una persona precisa, l'altro ha negato quell'amicizia in comune. "Bhe per i fondelli ci prendi qualcun'altro" a questa frase i due si sono separati.
La testimonianza della potenziale vittima fornirà elementi utili alle forze dell'ordine dalle quali il 65enne si è diretto per fare una segnalazione dopo quel brutto incontro. Sui fatti stanno indagando i carabinieri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure