Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 28 Ottobre - ore 21.15

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Spezzini dubbiosi sul vaccino antinfluenzale. Rispondono le farmacie

La presidente dell'Unione ligure dei titolari di farmacia Elisabetta Borachia: "Indossare la mascherina, lavarsi, igienizzarsi le mani e mantenere le distanze. Possiamo proteggerci solamente così ed è doveroso farlo. Si fa per tutti".

i consigli

La Spezia - E' finita la corsa alle mascherine in farmacia. Sono tante però domande sulla vaccinazione antinfluenzale da parte dei cittadini. Molti di loro nutrono forti dubbi perché, ad esempio, non lo hanno mai fatto. A ricevere una raffica di domande sono anche i farmacisti che rimangono un punto di riferimento per borghi e quartieri. La conferma della situazione arriva dalla dottoressa Elisabetta Borachia presidente dell' Unione Ligure delle associazioni titolari di Farmacia.
"I vaccini ci sono - spiega -, si tratta di capire come avverrà la distribuzione. Attualmente le indicazioni della Regione Liguria sono: proteggiamo prima le persone più fragili. Non va dimenticato che l'influenza arriverà a dicembre, anche se il vaccino viene fatto a fine novembre ci sono comunque i tempi per essere protetti. La distribuzione deve essere garantita ai soggetti più deboli, con patologie croniche a chi è in situazioni di rischio come sanitari, forze dell'ordine".
"Il nostro consiglio è quello di vaccinarsi - prosegue Borachia -, molte persone sono però dubbiose. Le farmacie si impegnano molto sia per la campagna informativa che di educazione sanitaria spiegando perché è opportuno farlo. Non è obbligatorio ma fortemente consigliato, più che gli altri anni. Una volta fatto il punto dei vaccinati si passerà a quelli 'non aventi diritto'. Quest'anno sono stati comprati il doppio dei vaccini quindi chi vorrà potrà vaccinarsi”.
“Abbiamo raggiunto l'accordo con Asl 5 e la dottoressa Massei – prosegue Borachia – da domani avremo anche noi il programma di prenotazione presso gli uffici di igiene e dove verranno effettuati i vaccini. Quindi l'utente che ne ha diritto può presentarsi con la tessera sanitaria e noi lo prenoteremo, sempre che non voglia andare dal suo medico, oppure, se non vuole aderire alla campagna vaccinale. Il primo consiglio rimane quello di rivolgersi al proprio medico. Si può prenotare in maniera agevole”.
“Chi fa parte della popolazione attiva – prosegue – può portare il virus a casa e se si vaccina si tutela e aiuta a contribuire all'immunità di gregge. Quest'anno sono a disposizione della Spezia 80mila vaccini e la Regione Liguria potrà arrivare fino a 600mila. Quest'anno i ceppi dell'influenza sono quattro”.
Oltre a questi quattro virus, rimane il coronavrirus i consigli d'oro rimangono: “Indossare la mascherina – conclude Borachia -, lavarsi e igienizzarsi le mani frequentemente e mantenere le distanze. Possiamo proteggerci solamente così ed è doveroso farlo. Si fa per tutti, per la comunità".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News