Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 21 Agosto - ore 22.00

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Spaccia in casa. Con l'incasso il pusher sarebbe andato dal dentista | Foto

L'operazione è della Squadra mobile che ha stroncato un traffico che andava avanti da luglio. E' stato arrestato un 29enne, si cerca il complice.

Spaccia in casa. Con l'incasso il pusher sarebbe andato dal dentista

La Spezia - Coi proventi dello spaccio si sarebbero pagati pure il dentista. Uno di loro però è già in galera e un altro è ricercato, anche se potrebbe aver già lasciato il territorio nazionale. Quel che è certo è che la Polizia di Stato, con gli investigatori della Mobile, hanno stroncato un giro che nella piazza di spaccio della Val di Magra si stava ben radicando dal mese di luglio.
L'operazione è scattata qualche sera fa, quando era già buio, in un centro abitato di Santo Stefano. L'abitazione era già sotto controllo perché i movimenti lì attorno destavano sospetti.
Gli appostamenti in poco tempo avevano dato i loro frutti e qualche conferma era già arrivata per la presenza di uno scooter rubato e un altro intestato ad una persona già nota anche in prefettura per uso di stupefacenti.
Nel buio un giovane, che non sospettava la presenza degli agenti, ha bussato ad una finestra. In quel momento i poliziotti sono entrati in azione per bloccare sia il cliente che il pusher.
Il primo è stato preso per l'altro il tentativo di afferrarlo da una finestra è andato in fumo. All'interno dell'abitazione si è sentito un gran trambusto e il pusher con un complice sono riusciti a scappare saltando da un'altezza di quattro metri sparendo poi nella boscaglia.
E' seguita una perquisizione più approfondita all'interno della casa e gli agenti, coordinati dal capo della Mobile Girolamo Ascione, hanno recuperato 120 grammi di cocaina e una ventina di altre dosi, materiali per il confezionamento, la pesatura degli stupefacenti e seimila euro in contanti suddivisi in banconote da 10, 20 e 50 euro possibile provento di spaccio dunque.
Dagli elementi raccolti è emerso che i due, come due fantasmi, sparivano e si spostavano in continuazione. Tra gli elementi raccolti anche un preventivo per andare dal dentista.
All'interno dell'abitazione sono state trovate anche le chiavi del motorino rubato per il quale è partita, a carico dei due fuggitivi, il reato di ricettazione in concorso assieme allo spaccio e alla detenzione e la ricettazione per la presenza del motorino rubato fuori dall'abitazione. Per entrambi, da parte del gip De Bellis, è partita un'ordinanza di custodia cautelare in carcere.
A distanza di pochi giorni uno dei due abitanti della casa dove è avvenuto il blitz è stato rintracciato a Sarzana e arrestato. Ha 29 anni ed è di origine marocchina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Fotogallery

Notizie La Spezia










Ecco lo Spezia 2018/19, che campionato farà?


































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News