Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 20 Aprile - ore 22.18

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Smottamento nella discarica di Ruffino, la terra finisce in mare | Foto

I cittadini chiedono al sindaco di intervenire per la messa in sicurezza dell'impianto che da anni crea problemi di carattere ambientale.

Problema annoso
Smottamento nella discarica di Ruffino, la terra finisce in mare

La Spezia - Una enorme macchia marrone ha invaso il mare del Levante cittadino questa mattina. Sulle prime sembrava che il motivo potesse essere ricondotto alla portata dei torrenti della zona o alle manovre di una grande nave portacontainer, ma la spiegazione, in realtà, è un'altra.
Tutta quella terra proveniva dallo smottamento che si è verificato all'interno della discarica di Ruffino, provocando anche il cedimento di una parte dell'asfalto della strada che si trova a monte.

Per chiedere che si intervenga una volta per tutte che la discarica sia messa in sicurezza, l'ex consigliere comunale del Pd, Max Pannone, ha scritto al sindaco Pierluigi Peracchini, sollecitato dai cittadini della zona.
"Caro sindaco, sono anni che portiamo avanti un problema che incombe sul quartiere di Ruffino. Parliamo della discarica di Ruffino/Pitelli: credo che a questo punto sia una tematica che deve riguardare non solo i residenti ma tutta la città e tutti quelli che amano il mare della Spezia. Sono anni che denunciamo una situazione divenuta ormai insostenibile, con una discarica che continua imperterrita a produrre inquinamento e per lo più continua a sporcare non solo il territorio ma anche il nostro mare. Abbiamo segnalato più volte alle istituzioni responsabili il problema della discarica e del terreno che frana finendo in mare in rilevanti quantità. Il nucleo della Polizia municipale, responsabile del settore, ha fatto in passato due denunce per arrivare a una sorta di messa in sicurezza temporanea della discarica, ma ci vorrebbe un intervento sostanziale alla problematica. Ma a quanto vedo ad oggi non è successo niente. Avevo anche pregato l’assessore all’Ambiente di monitorare la situazione e di venire a Ruffino a rendersi conto della situazione, ma ancora nessuna risposta è stata data ai residenti. E proprio in occasione degli ultimi eventi di oggi è successo di nuovo: strada franata e centinaia di metri cubi di terra riportata per la messa in sicurezza sono finiti in mare tramite il Canale del Vescovo, creando, a mio parere, un danno ambientale non di poco conto. Pertanto riformulo la richiesta e ricordo che ormai la situazione è al limite e un provvedimento serio è diventato obbligatorio. Concludo con la speranza che questo mio intervento e questo mio appello possa smuovere in lei e nei membri della sua giunta una coscienza ambientalista, patrimonio insito e nascosto in ogni essere umano. Almeno facciamolo per la nostra città".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Fotogallery

Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News