Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 06 Giugno - ore 15.33

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Si fingono intermediari immobiliari per truffare una donna, scoperti e denunciati

I quattro avevano preso di mira una donna spezzina che aveva messo in vendita un immobile del valore di novecentomila euro. Dopo aver allestito anche falsi uffici a Milano si erano fatti consegnare 120mila euro in lingotti d'oro.

Si fingono intermediari immobiliari per truffare una donna, scoperti e denunciati

La Spezia - I Carabinieri della sezione Operativa della compagnia della Spezia hanno scoperto una sofisticata truffa ai danni della proprietaria di un immobile di valore che era in vendita. La donna è stata infatti contattata da un gruppo di sedicenti intermediari di una società estera specializzata nella vendita di immobili di pregio, che le hanno detto di aver ricevuto mandato per l'acquisto della sua proprietà di circa 900mila euro situata nel centro cittadino.

La vittima è stata infatti invitata anche a Milano presso gli uffici della sede dell'agenzia, ricostruiti ad arte, e lì è stta convinta a concludere il compromesso per l'acquisto dell'immobile. Per completare la compravendita, i malintenzionati hanno inoltre chiesto alla donna – sulla base della volontà espressa dal presunto, inesistente, acquirente – di corrispondere la commissione per la compravendita pari al 10% del valore complessivo del bene, in lingotti d'oro. Assecondando le indicazioni ricevute dai malfattori infatti la donna – accompagnata presso una società specializzata del settore – ha consegnato loro 120mila euro in preziosi lingotti, in attesa di perfezionare la cessione.

Ovviamente una volta ricevuto il bottino i presunti intermediari si sono dileguati e la signora, sospettando il raggiro ha subito avvertito i Carabinieri. Gli accertamenti eseguiti dai Militari hanno così permesso di appurare che gli uffici della sedicente società milanese nel frattempo erano stati svuotati ma questo non ha comunque impedito l'identificazione di quattro persone, tutte originarie del Nord Italia e di età compresa fra i 32 e i 64 anni che a vario titolo hanno partecipato al raggiro. Tutti dovranno ora rispondere di truffa aggravata dall'ingente danno economico provocato, commessa in concorso.
Sono ancora in corso infine ulteriori approfondimenti utili a stabilire eventuali responsabilità degli stessi indagati in ordine a possibili analoghi episodi avvenuti sul territorio nazionale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









VIDEOGALLERY

















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News