Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 30 Ottobre - ore 11.17

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Sgominata la banda del bancomat, aveva colpito anche nello Spezzino

Un'operazione all'alba ha stroncato l'attività criminosa del gruppo. Cinque gli arresti eseguiti dai carabinieri.

Il blitz
Sgominata la banda del bancomat, aveva colpito anche nello Spezzino

La Spezia - All'alba di stamani i carabinieri hanno inferto un colpo letale a una banda dedita agli assalti ai bancomat che aveva colpito anche nello Spezzino, oltre che nelle zone di Massa Carrara, Pisa e Firenze, con bottino stimato in 250mila euro. A entrare in azione i militari dell'Arma di Treviso, in collaborazione con i comandi provinciali di Lucca, Pistoia, Prato, Grosseto, Massa Carrara, Brescia e La Spezia.
L'indagine è stata coordinata dal sostituto procuratore della Procura della Repubblica presso il tribunale di Padova, dottor Roberti, e avviata nel febbraio scorso dal nucleo investigativo del comando provinciale carabinieri di Treviso. Il blitz di stamani ha visto impegnate decine di militari nelle province di Veneto, Lombardia, Toscana e Liguria, con l'ausilio di unita' cinofile antiesplosivo, nucleo elicotteri e vigili del fuoco.

La maggior parte delle misure cautelari sono state eseguite tra Treviso e Pistoia, dove il gruppo aveva le proprie basi. Le accuse sono, a vario titolo, di furto aggravato, riciclaggio, detenzione e porto d'armi da fuoco ed esplosivo. Cinque le custodie cautelari in carcere, per altrettanti uomini tra i 25 e i 48 anni, a cui è stata data attuazione nelle scorse ore, unite a numerose perquisizioni. "La banda aveva a disposizione ordigli esplosivi per far saltare i bancomat, una pistola semiautomatica e scanner per intercettare le frequenze delle forze dell'ordine. Il gruppo si muoveva dal Venete alla Toscana e alla Liguria a bordo di un'auto di grossa cilindrata rubata con targhe clonate", ha spiegato il comandante provinciale dei carabinieri di Treviso Gianfilippo Magro. Nell'ambito dell'operazione è stata arrestata anche una donna, compagna di un componente della banda, perché doveva scontare una vecchia condanna.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News