Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 21 Marzo - ore 09.30

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Sabato a Cadimare i funerali di Enzo D'Aprile

Dall'esame autoptico sarebbe emerso che tre dei cinque colpi esplosi in Piazzale Ferro hanno raggiunto il 56enne. Quello fatale al collo.

ieri l'autopsia e nuovi rilievi
Sabato a Cadimare i funerali di Enzo D'Aprile

La Spezia - Si terranno sabato mattina alle 11 nella parrocchia Nostra Signora del pianto a Cadimare i funerali di Enzo D'Aprile ucciso con tre colpi di pistola nel pomeriggio di lunedì. Nella serata di ieri le forze dell'ordine erano nuovamente sul luogo del delitto mentre all'obitorio si era da poco conclusa l'autopsia.
Enzo D'Aprile sarebbe morto a seguito di un proiettile che lo avrebbe raggiunto al collo. In Piazzale Ferro, quel maledetto lunedì, sono stati esplosi cinque colpi tre dei quali hanno colpito il 56enne. D'Aprile era in compagnia dei familiari che hanno provato a soccorrerlo immediatamente.

L'indagine è nelle mani del procuratore Patrono e del pm Burani che ieri hanno partecipato anche agli esami autoptici condotti dall'anatomopatologa Susanna Gamba. Un'inchiesta che si fa sempre più delicata mentre Francesco Ruggiero, 46 anni e autore dell'omicidio che si è costituito poche ore dopo la sparatoria alla caserma dei carabinieri Salvo D'Acquisto, rimane in carcere.
Stando a quanto ha riportato l'agenzia di stampa Ansa, nei giorni scorsi, Ruggiero avrebbe agito per difesa perché preoccupato per la sua compagna nonché ex moglie di D'Aprile. Proprio in questi giorni avrebbero dovuto firmare le carte del divorzio.
La indagini proseguono serrate e in base alla ricostruzione della traiettoria dei proiettili potrebbe emergere se l'assassino abbia agito per difesa. Intan to la comunità spezzina rimane incredula per i fatti di lunedì, in molti dipingono D'Aprile come un caro amico, una bella persona gentile e mai aggressiva.

Nella vicenda dunque, alla luce anche delle dichiarazioni del principale indagato, rimangono da sviscerare molte questioni. Il figlio e il fratello della vittima hanno nominato un avvocato e un perito balistico. Infine, domani chi ha amato, apprezzato e conosciuto “Enzino” gli porgerà un estremo e doloroso saluto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News