Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 21 Ottobre - ore 10.15

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Rissa davanti al club, gli indagati sono undici

Il pm ha concluso le indagini preliminari sui fatti avvenuti all'inizio dello scorso mese di novembre. Dovranno tutti rispondere dell'accusa di rissa e in sei dell'aggravante delle lesioni personali.

Rissa davanti al club, gli indagati sono undici

La Spezia - Una sfilza di bollettini medici da far venire i brividi, un 43enne in coma farmacologico e il fratello, di un anno più grande, giudicato guaribile in trenta giorni. Furono questi gli esiti della rissa scoppiata nella notte del 5 novembre scorso di fronte alla discoteca "Il Papilio club" tra alcuni clienti e il personale della security. Un parapiglia violentissimo che portò il questore a imporre la chiusura del locale di Via del Canaletto per 30 giorni e che finì sotto la lente del pm Federica Mariucci, che nei giorni scorsi ha concluso le indagini preliminari, iscrivendo ben undici uomini nel registro degli indagati.

Nella ricostruzione effettuata dal magistrato a dar luogo alla zuffa furono due spezzini di 28 anni, uno di 37, uno di 44 e un romeno di 35 da una parte e cinque agrigentini di età compresa tra i 39 e i 44 anni e uno spezzino di 35 dall'altra.
Dovranno tutti rispondere dell'accusa di rissa, mentre per sei di loro il pm ha chiesto l'aggravante delle lesioni personali, causate anche con l'utilizzo di un bastone sfollagente.

"Trauma cranio facciale frattura ossa e setto nasale canalolitiasi posteriore destra, emorragia subdurale consecutiva a traumatismo, contusione della corteccia cerebrale senza menzione di ferita intracranica, frattura chiusa delle ossa nasali, lesioni che ne determinavano il ricovero ospedaliero dal 5 all'11 novembre e una ulteriore malattia prognosticata guaribile in oltre 40 giorni, come da certificati medici ospedalieri". E' questo il quadro clinico dell'uomo finito in ospedale e trattenuto in coma farmacologico. Ferite pesanti, provocate dall'uso dello sfollagente che su altri due dei clienti coinvolti nella rissa ha finito per causare rispettivamente la "frattura ossa nasali, piccole ferite lacero contuse, contusioni del volto e spalla dx, trauma distruttivo spalla dx, prognosticati guaribili in 30 giorni" e "trauma cranico lieve e della mandibola con parziale avulsione incisivi inferiori, lesioni prognosticate guaribili in 30 giorni".
Andò solamente un po' meglio a tre dei membri della fazione opposta, che rimediarono rispettivamente "un trauma cranico con riscontro alla Tac di puntiforme area iperdensa in sede cerebrale sx , prognosticati guaribili in 15 giorni", "emetma in sede parietale sx, alla Tac cranio riscontro di formazione ipodensa di 9 mm a livello del putamen, contusione mano dx trauma cranico lieve contusione labbro superiore, contusione nasale contusione della parete toracica trauma scrotale, lesioni dalle quali è derivata una malattia prognosticata guaribile in oltre 40 giorni" e infine "distrazione cervicale e contusione sedi multiple, dalle quali è derivata una malattia prognosticata guaribile in 21 giorni". Un vero e proprio bollettino di guerra, che finirà nelle aule del Tribunale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure