Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 23 Settembre - ore 21.47

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Riapre tutto, ma non disperdiamo nell'ambiente guanti e mascherine

Sanzioni da 300 a 3mila euro per chi abbandonerà i dpi nell'ambiente, mentre Acam spiega come fare a smaltirli in modo corretto. Ecco perché non farlo può essere pericoloso.

impegno collettivo

La Spezia - Chi sarà sorpreso a gettare la mascherina a terra dopo averla utilizzata incorrerà in una sanzione da 300 a 3mila euro: il dispositivo di protezione, infatti, oltre a essere un rifiuto, potrebbe essere considerato potenzialmente infetto quindi va gettato in sacchi per i rifiuti chiusi e depositati nella raccolta indifferenziata. C'è scritto a chiare lettere nell'ultima ordinanza firmata dal presidente della Regione Liguria Giovanni Toti per arginare un malcostume che, purtroppo, si è già verificato in più occasione e che potrebbe aumentare con la riapertura, da oggi, di tanti esercizi finora rimasti chiusi.

Nel frattempo Acam Ambiente rende note le indicazioni dell’ISS per lo smaltimento corretto dei dpi: "Guanti usati, mascherine usate, fazzoletti, rotoli di carta, teli monouso, tute a perdere devono essere considerati rifiuti indifferenziati e pertanto raccolti e conferiti in tale circuito di raccolta". Anche l'azienda di Via Picco ricorda che "guanti, mascherine, fazzoletti usati non devono essere dispersi nell'ambiente, ma raccolti e conferiti nei contenitori dei rifiuti indifferenziati ove presenti, nei cestini stradali, nei raccoglitori dei rifiuti", avendo l’avvertenza, per i guanti, di rivoltarli uno dentro all’altro e, per le mascherine, di utilizzare gli elastici per richiuderle a pacchetto.

"Aiutateci a mantenere puliti e sicuri i luoghi dove viviamo" - è l'appello di Acam Ambiente. La dispersione nell’ambiente di guanti, mascherine ed altri presidi, oltre a configurare un comportamento di abbandono incontrollato di rifiuti che viene sanzionato dalla normativa vigente, costituisce un pericolo per l’igiene collettiva e costringe gli operatori ambientali a bonificare i luoghi con aggravio di costi e rischi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




FOTOGALLERY






















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News