Città della Spezia Liguria News Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 23 Febbraio - ore 23.23

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Prezzi falsati ai saldi "no grazie". I commercianti spezzini vincono in onestà

L'anno scorso erano state cinque le violazioni durante il periodo degli sconti. Quest'anno sono state fatte dalla Municipale due sanzioni da mille euro: i cartellini non presentavano il prezzo intero, scontato e la percentuale di sconto.

SOLO DUE I CASI RISCONTRATI
Prezzi falsati ai saldi "no grazie". I commercianti spezzini vincono in onestà

La Spezia - Dieci e lode ai commercianti spezzini nel periodo dei saldi. Calano i cartellini taroccati con i prezzi ritoccati. L'anno scorso il periodo di scontistica aveva stanato almeno cinque attività commerciali, appartenenti ad a catene, che avevano pasticciato sui prezzi, quest'anno invece sono due i negozi che non hanno rispettato le normative regionali.

Le attività individuate sono uno in centro storico e un altro nella prima periferia della città. Uno "scherzo" che ai commercianti è costato mille euro a testa. In sostanza, la Municipale ha accertato che i prezzi esposti non erano conformi alla legge regionale. I cartellini infatti dovevano mostrare tre particolarità: il prezzo originale, quello scontato e la percentuale di sconto. La mancanza di questi dettagli ha portato alle salatissime sanzioni.
I controlli della Polizia commerciale sono mirati e partono ben prima dei saldi. In quella fase gli agenti hanno fotografato decine di vetrine e prodotti, poi sono seguiti altri sopralluoghi.

Salvo questi due episodi per il resto il saldi procedono e la media di sconto parte dal 30 per cento al 50 per cento, rarissimi i capi in vendita al 70 per cento. Questo sconto viene applicato soprattutto nel caso siano disponibili in negozio dei pezzi unici. L'ondata di sconti proseguirà fino al 18 febbraio e l'auspicio dei commercianti spezzini è che il maltempo si plachi e che le vendite siano soddisfacenti in coda.

I periodi di sconti troppo ravvicinati, i colossi dell'e-commerce, il maltempo e il picco dell'influenza hanno dato filo da torcere ai commercianti spezzini e alle piccole attività in generale. "Non è stato un inverno facile - ha sottolineato Graziana Gianfranchi di Confersercenti - , il meteo avverso demoralizza il consumatore. Ad esempio ieri è stata una giornata accettabile e molti di noi hanno lavorato benissimo. Cerchiamo di rimanere positivi ma non è semplice, le vendite comunque dovrebbero per il momento essere in linea con l'anno scorso".
Il rischio dell'invenduto è dietro l'angolo ma i commercianti, con la crisi e le elevate spese fisse, hanno imparato a fare rifornimenti calibrati. "E' cambiato il metodo di rifornirsi - conclude Gianfranchi -, sono state ridimensionate le forniture".
Finiti i saldi se la merce invenduta è troppa ci si affida agli stockisti e così i capi arrivano sui banchi dei mercatini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia










I SONDAGGI DI CDS

Matteo Salvini ha proposto la reintroduzione della leva obbligatoria per i giovani maschi. Tu che ne pensi?
































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News