Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 20 Agosto - ore 17.00

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Presi in tempo prima che sfasciassero l'ennesima auto

Dietro ai danneggiamento in serie di vetture parcheggiate in città ci sono un dominicana appena maggiorenne e un italiano di soli 14 anni. Stamane prima dell'alba il blitz dei poliziotti

Presi in tempo prima che sfasciassero l'ennesima auto

La Spezia - Non era soltanto il centro cittadino ad essere nel mirino degli ormai famosi “danneggiatori d’auto seriali”, protagonisti delle ultime settimane di cronaca cittadina. Gli uomini della Questura spezzina erano sicuri che si trattava di un certo tipo di profili. La complessità dell’indagine concretizzata dai poliziotti era sostanzialmente quella di intercettare le persone protagoniste dei fatti che tuttavia non avevano una sistematicità nei movimenti e nei luoghi frequentati. Il lavoro svolto dai poliziotti, con la collaborazione fattiva dei cittadini, ha portato questa notte a stanare i responsabili degli accaduti: hanno letteralmente beccato in Via dello Zampino, un 19enne dominicano e un 14enne italiano intenti a devastare la terza auto in pochi giorni. Le auto della Polizia di Stato hanno aperto le portiere e li hanno fermati. L’ipotesi è che oltre ai tre episodi precedenti è che siano responsabili anche di altri episodi analoghi, ma potrebbe darsi che altri giovanotti possano essere coinvolti in situazioni di questo tipo.

I soggetti sono stati arrestati alle prime luci del mattino e per il 19enne lunedì sarà il giorno del processo per direttissima, il 14enne è stato riaffidato alla famiglia. Addosso avevano comunque un mini-arsenale con una grande tronchese. Furti ma soprattutto danneggiamenti alle auto parcheggiate, da parte di questi giovanissimi che probabilmente agivano anche sulla base della cassa di risonanza mediatica che avrebbero avuto i loro comportamenti una volta finiti sulla stampa cittadina. Le auto individuate stanotte erano una Bmw X1 e Citroen C4, danneggiate prima che un passante vedesse tutta la scena e chiamasse il 113. Quando la Polizia giungenva sul posto i due si stavano accingendo a colpire una Volkswagen Passat per poi depredarla: alle 6 del mattino, agivano senza telefoni appresso probabilmente per evitare di essere geolocalizzati. Quando sono stati condotti in Questura hanno negato ogni addebito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

La tronchesa
Il questore Di Ruberto
Il materiale sequestrato


Notizie La Spezia










Ecco lo Spezia 2018/19, che campionato farà?


































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News