Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 23 Agosto - ore 17.46

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Polpetta avvelenata alla Chiappa, allarme sui social

La presidentessa dell'associazione 'Il cuore degli animali', Loredana Parodi, è intervenuta sul posto: "La carne in breve tempo era già corrotta, bisognerà andare in fondo a questa vicenda. L'area dove è stata trovata è molto frequentata".

Polpetta avvelenata alla Chiappa, allarme sui social

La Spezia - Una polpetta avvelenata in Via Santa Caterina alla Chiappa, ma la conferma arriverà solo da un'analisi. A pochi passi dal Penny Market nel primo pomeriggio di oggi una passante ha notato una palla di carne e ha chiamato immediatamente la presidentessa dell'associazione "Il Cuore degli animali" Loredana Parodi.
Quest'ultima conosciutissima in provincia per l'impegno costante e la dedizione nei confronti degli animali, ha raggiunto il luogo della segnalazione e ha notato diverse particolari condizioni: "Ho rimosso la carne per evitare che qualunque altro animale ci si avvicinasse - ha raccontato ai taccuini di CDS - , l'ho messa in un sacchetto e poi in una vaschetta. Quell'area è molto frequentata ed è davvero strano che quella polpetta fosse proprio in quella zona. Tra l'altro, la carne si è deperita in pochissimo tempo assumendo un colore nerastro. Ora cercherò di capire a chi posso rivolgermi per fare luce sulla questione".
La Spezia non è nuova a queste vicende, dopo un lungo periodo di silenzio, torna una segnalazione che fa paura per la salute dei cani. Ma se per gli esiti che confermeranno o meno la tossicità o la pericolosità dell'alimento è necessario aspettare, è bene ricordare che l'abbandono di alimenti contaminati e pericolosi non fanno male solo agli amici a quattro zampe. Infatti un oggetto non ben identificato tra le erbacce può attirare anche l'attenzione di un bambino e le conseguenze possono essere delle più varie se non addirittura pericolose.
Negli ultimi anni alla Spezia il triangolo Mazzetta, Migliarina e Canaletto era quasi da considerarsi una "zona rossa". Infatti era capitato che venissero segnalate delle polpette avvelenate sia nella zona della Maggiolina che in quella dell'Esselunga anche con degli ami dentro. Tre anni fa, la storia di Pedro commosse mezza città e venne organizzata una marcia per ricordarlo e manifestare (clicca qui). L'anno successivo Cindy rischiò la vita (clicca qui). Grazie all'amore dei suoi padroni e alle cure tempestive è guarita e rimane una gran coccolona.
"Da quella zona - ha raccontato l'educatrice cinofila e volontaria al canile di San Venerio Francesca Brandani - erano arrivate diverse segnalazioni. Purtroppo l'inventiva di chi vuole fare del male non conosce limiti. Negli anni è anche capitato che cercassero di avvelenare i miei cani. Fortunatamente nessuno si è fatto del male. Il consiglio che posso dare, anche come educatrice, è quello di imparare grazie ad alcuni corsi mirati il primo soccorso animale. Ad esempio al Centro cinofilo Meta Lupo organizziamo annualmente dei corsi con il dottor Calogero Piscopo. Ma il consiglio più efficace è andare assolutamente dal veterinario. Una volta accertata la presenza di alimenti avvelenati o manomessi è molto utile anche la segnalazione sui social e fare denuncia anche agli enti preposti".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure