Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 19 Agosto - ore 22.01

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Opere trafugate dal figlio dei vicini e rivendute al mercato dell'antiquariato | Foto

Mercante e acquirenti erano ignari di essere vittime di un "gioco" messo in atto da un 53enne denunciato dalla Polizia di Stato dopo gli accertamenti della Squadra mobile.

vittima un accademico fiorentino
Opere trafugate dal figlio dei vicini e rivendute al mercato dell'antiquariato

La Spezia - Opere d'arte pregiate rubate dal figlio dei vicini di casa e rivendute al "Cercantico". Il bilancio è di una denuncia a carico di un 52enne delle Cinque Terre che ha approfittato dell'appartamento vuoto, nel palazzo dove risiedevano i suoi genitori, all'interno del quale ha preso numerosi oggetti d'arte.
Il furto era stato denunciato da un accademico fiorentino che aveva ricevuto in eredità dalla madre l'appartamento e tutto quello che c'era dentro. Lo scorso 29 gennaio l'uomo si è recato nella residenza e ha appurato che erano scomparsi numerosi oggetti di valore senza che venisse commessa alcuna effrazione.
Il professore si è rivolto alla Polizia di Stato, i primi a fare il sopralluogo furono gli agenti delle volanti e la Squadra mobile ha proceduto con le indagini. All'interno dell'appartamento erano custoditi dipinti, statue, libri antichi e molto altro.
Dagli accertamenti era emerso che i furti sarebbero avvenuti a più riprese dal mese di novembre scorso. Nel corso delle indagini inziali venivano sentiti i titolari e i dipendenti di due imprese che, in detto periodo avevano eseguito dei lavori idraulici ed edili per alcune riparazioni all’interno della proprietà. Apparentemente gli stessi sembravano comunque estranei ai fatti.

Gli investigatori hanno proseguito gli accertamenti a seguito dei quali si è aperta una pista importante: il Cercantico perché c'era il sospetto che potesse trattarsi del canale ideale per la vendita delle opere trafugate. Sul campo gli agenti hanno reperito informazioni importanti , così veniva identificato il mercante d’arte, peraltro residente a Livorno. Quest’ultimo non ha esitato a collaborare alle indagini, fornendo informazioni utili all’identificazione di colui che gli aveva venduto regolarmente detto materiale artistico, in parte già ceduto dal commerciante in argomento ma, nonostante ciò, debitamente recuperato. Gli acquirenti, chiaramente come il venditore, non avevano il sospetto che quelle opere fossero state prese indebitamente.
Nella giornata di ieri veniva intercettato l’indagato, identificato il 53enne, residente alle Cinque Terre, il quale, nel corso della perquisizione, veniva trovato in possesso di ulteriori oggetti provento della refurtiva presa al professore.

Durante le indagini è stato appurato che l’indagato era riuscito a commettere il reato in più riprese, agevolato dal fatto che i propri genitori sono residenti nel medesimo palazzo dove è occorso il furto.Per la Polizia non sarebbe da escludere che lo stesso sia riuscito a venire fraudolentemente in possesso delle chiavi della porta dell’immobile. Sono ancora in corso le operazioni per recuperare il rimanente degli oggetti in esame, in parte, già riconsegnati alla parte offesa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Fotogallery

Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News