Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 23 Febbraio - ore 21.40

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Muore giovane detenuto, il Sappe torna a chiedere più personale

Muore giovane detenuto, il Sappe torna a chiedere più personale

La Spezia - Un giovane detenuto di origine algerina è deceduto all’interno dalla propria cella nel carcere di Villa Andreino. L’episodio è avvenuto nelle ore di mattina del 29 ottobre: disposto l’esame autoptico per accertare le cause del decesso. Lo annuncia il Sappe della Liguria il quale ritorna nuovamente sulla gestione delle carceri liguri, a parere del Sappe, inficiata da una illogica assegnazione dei detenuti. "E’ inammissibile – riferisce il sindacato - che in un carcere come la Spezia si continui a inviare detenuti oltre il limite massimo consentito, in un carcere dove è altissima la presenza di detenuti con problemi psichiatrici, si parla dell’80% dei ristretti. Ed è inutile trovare sterili giustificazioni a questo immotivato aumento di detenuti nel carcere di la Spezia, è palese quanto inaudito che nell’istituto siano concentrati troppi detenuti con problemi psichiatrici che deturpano maggiormente il già infelice ambiente carcerario, viziato da un sovraffollamento innegabile, appurato da tutti anche da esponenti politici e da associazioni che si occupano del carcere. La Spezia può detenere 151 detenuti, oggi invece ne convivono ben 237".

"Eventi critici giornalieri fronteggiati da un ristretto numero di poliziotti penitenziari in pericoloso sotto organico, che riescono comunque a evitare conseguenze peggiori; la Polizia Penitenziaria alla Spezia dovrebbe essere composta da 146 unità ne sono presenti 114. Il Sappe della Liguria fa appello a tutte le istituzioni del territorio, alla magistratura, ai Prefetti, ai politici, alle associazioni dei psichiatri, ai giornalisti, a chiunque abbia un minimo interesse per affrontare seriamente il problema della Spezia e delle carceri liguri. Chiederà al Provveditorato dell’amministrazione penitenziaria di predisporre un piano di sfollamento della popolazione detenuta ed un contestuale incremento della polizia Penitenziaria. Queste sono le ripercussioni causate anche dalla chiusura del Carcere di Savona pertanto per la collassata Liguria penitenziaria, è indispensabile la sua nuova edificazione. Ed allora le responsabilità di chi sono?".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News