Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 06 Giugno - ore 16.00

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Mercurio nell'acqua e tamponi per conto di Asl, tornano le truffe dopo il lockdown

attenzione!

La Spezia - Finito il lockdown si riprende, in parte, la vita di tutti i giorni... Anche per i truffatori e in un caso specifico sono riusciti ad andare a segno nel quartiere delle Pianazze. Altre due segnalazioni sono arrivate anche nel Comune di Castelnuovo Magra. Avvertiti dai Carabinieri i primi cittadini si sono attivati con l'Alarm System utilizzato per l'allerta meteo. Nei tre casi della Val di Magra non è stata la paura per il virus a far scattare le segnalazioni ma un modus operandi classico quanto fastidioso: il mercurio nell'acqua che i gioielli. A operare su questi casi sono stati i carabinieri che oltre alla segnalazione nel Comune di Arcola ne hanno raccolta un'altra nella zona di Castelnuovo Magra. Da qui è partito il tam tam nei cellulari e sui social dei cittadini messi in guardia.
Ma tornando agli episodi di cronaca: a Castelnuovo Magra i tentativi di truffa sono stati un buco nell'acqua. Due anziani non si sono fidati e i malviventi sono spariti nel nulla. A pochi chilometri di distanza, con destrezza, un truffatore ha convinto un residente delle Pianazze ad aprire la porta di casa. I carabinieri hanno ricostruito così l'episodio: l’anziano ha fatto entrare lo sconosciuto, che vestiva un gilet fosforescente. Il truffatore gli ha detto di mettere contanti e preziosi nel forno per evitare corrosione del mercurio nell'acqua. Mentre l’anziano controllava l’acqua, su indicazione dello sconosciuto, questo si impossessava dei preziosi causando così un danno di circa 2.500 euro. Le indagini in corso da parte dell’aliquota Operativa di Sarzana e dei militari di Arcola.
La segnalazione è arrivata anche al Comune di Sarzana ed è stato l'assessore alla Sicurezza Stefano Torri a mettere in allarme anche i suoi cittadini (CDS ne ha parlato qui).

Occhi aperti non solo in Val di Magra, nella riviera levantese il comandante della locale stazione, maresciallo Michele De Toma, si è affidato all'emittente radiofonica Rlv per mettere in allarme i cittadini. Proprio nella zona di Levanto pare che alcuni malviventi abbiamo provato a entrare nelle case di alcuni cittadini dicendo che avrebbero fatto i tamponi per il Covid-19. Un autentico tentativo di truffa, perché l'azienda ospedaliera della provincia non ha disposto niente di tutto ciò. La soglia dell'attenzione è massima da parte dei cittadini e negli ultimi giorni, con la fine del lockdown, alcuni hanno fatto caso alle insistenti scampanellate oppure a soggetti che raccontano di essere addetti alla raccolta per il coronavirus.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









VIDEOGALLERY

















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News