Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 01 Marzo - ore 10.39

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Meno pizza box per la Liguria. Arcuri: "Decisione unilaterale"

Su tutto il territorio nazionale, tradotto in dosi, la riduzione corrisponderà a circa 165 mila dosi il nuovo invio di vaccini.

per il commissario: "Asimmetria tra le regioni"

La Spezia - Due "pizza box" in meno per la Regione Liguria, per un totale di 2.340 dosi di vaccino anti Covid Pfizer Bion Tech. Il dato emerge dalla ripartizione resa pubblica dall’ufficio del commissario all’emergenza Domenico Arcuri. Su tutto il territorio nazionale, tradotto in dosi, la riduzione corrisponderà a circa 165 mila dosi il nuovo invio di vaccini.
Lo riporta Ansa che cita un comunicato in cui si ribadisce che la decisione di Pfizer è stata "unilaterale" e che ha "unilateralmente redistribuito le dosi da consegnare ai 293 punti di somministrazione sul territorio italiano. Di conseguenza, e in modo del tutto arbitrario", nella "prossima settimana a fronte delle 562.770 dosi previste, verranno consegnate 397.800 dosi". Una decisione "non condivisa né comunicata agli uffici del Commissario, produrrà un'asimmetria tra le singole Regioni".

Abruzzo, Basilicata, Marche, Molise, Umbria e Valle d'Aosta sono le uniche regioni che non avranno tagli nella distribuzione dei vaccini Pfizer-BioNTech, quindi la Liguria è esclusa. E' quanto emerge dalla ripartizione delle dosi (considerate ormai 6 ogni fiala e non più 5) resa nota dall'ufficio di Arcuri. L'Emilia Romagna, Lombardia e Veneto con circa 25mila dosi sono le regioni più penalizzate, poi il Lazio con 12 mila la Puglia con 11.700.

Al via intanto i primi richiami del vaccino anti-Covid allo Spallanzani di Roma. "Tra oggi e domani faremo il richiamo agli operatori sanitari e delle Uscar che sono stati vaccinati il 27 dicembre. Sono in tutto 130" ha detto il direttore sanitario dell'istituto Francesco Vaia. Allo Spallanzani stamattina per l'avvio dei richiami anche l'assessore regionale alla Sanità Alessio D'Amato.

(foto: repertorio)

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News