Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 05 Giugno - ore 22.04

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Maxi assembramento in Piazza Brin e più controlli in città

l'esito del controllo
Maxi assembramento in Piazza Brin e più controlli in città

La Spezia - Fuggi fuggi generale all’arrivo delle forze dell’ordine. Decine di persone, molte delle quali famiglie, raggruppate. In molti con una bottiglia di birra in mano. Uno scenario che ha imposto l’intervento della Polizia di Stato, dei carabinieri della Guardia di finanza e della Municipale (CDS ne aveva parlato qui). Stando a quanto si apprende alle ore 21.20 veniva disposto un intervento congiunto con equipaggi dell’UPGSP, dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e della Polizia Municipale della Spezia, allo scopo di ripristinare le condizioni di sicurezza per la popolazione imposte dalla normativa vigente in materia di Covid-19, con particolare riguardo alla distanza interpersonale. All’arrivo delle pattuglie da più punti della piazza, coordinato dalla Sala operativa della Questura, i presenti, alcuni intenti a bere birra in gruppi e numerose famiglie, si allontanavano immediatamente. A scopo precauzionale, si manteneva il presidio della suddetta piazza per il resto della serata.

Proseguono dunque i controlli interforze nella provincia spezzina nella ‘Fase-2’ dell’emergenza epidemiologica, finalizzati al rispetto di tutte le norme contenute nell’ordinanza n.30/2020 della Regione Liguria e di quanto previsto dal DPCM del 17 maggio 2020.
Particolare attenzione sarà dedicata nei prossimi giorni al controllo del rispetto delle misure precauzionali di sicurezza: dalle distanze interpersonali, all’uso corretto dei dispositivi di protezione individuale, agli spostamenti fuori dai confini regionali che non rientrano in una delle motivazioni previste dalla normativa in vigore (motivi di lavoro, salute, necessità o urgenza, rientro alla residenza o domicilio), agli assembramenti sul territorio provinciale.
I servizi proseguiranno, con l’intento di sensibilizzare e responsabilizzare chi non ha ancora colto il disvalore dei propri comportamenti, perseguendo con le previste sanzioni amministrative le condotte più a rischio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









VIDEOGALLERY

















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News