Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 25 Settembre - ore 00.33

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Lotta alla pedoporgnografia e istruzione alla consapevolezza. Un anno con la Postale

Lotta alla pedoporgnografia e istruzione alla consapevolezza. Un anno con la Postale

La Spezia - Settantacinque persone denunciate e l'obbligo di stanare i “mostri” del web. La Polizia Postale e delle Comunicazioni, in quest'anno, si è contraddistinta per l’espletamento di indagini in ambito nazionale ed internazionale conducenti al deferimento all’Autorità giudiziaria di 75 persone.

Per quanto concerne le misure di contrasto ai maggiori fenomeni delittuosi che si consumano sul Web ed in particolare alle truffe on line, si sottolinea l’attività di indagine che ha portato, nel periodo evidenziato, all’identificazione ed al deferimento di 49 persone.
In proposito si evidenziano le numerose attività di indagine che hanno portato all’individuazione di 20 persone resesi responsabili di minacce scritte, diffamazioni e sostituzioni di persona attraverso il social network Facebook o attraverso applicazioni di messaggistica istantanea a danno di altrettanti soggetti, tra i quali alcuni noti politici locali.

Importante è la costante azione di monitoraggio della rete internet volta a contrastare, non solo le fattispecie di reato relative alla pedopornografia ed al sempre più presente fenomeno del cyberbullismo, ma anche al contrasto del terrorismo online. Tali attività ha determinato il monitoraggio di 96 portali internet, l’oscuramento di un portale con numerose sottopagine internet all’interno del quale erano indicizzati immagini (selfie a carattere pornografico) riconducibili a chat internet (WhatsApp, Omegne, Skype, Periscope) nelle quali erano coinvolte adolescenti minori degli anni 16 ed in alcuni violenze su animali.

Inoltre nell’ultimo periodo la specialità ha attivato un monitoraggio per la prevenzione e la diffusione delle Fake News, anche attraverso l’ausilio del portale raggiungibile all’indirizzo www.commissariatodips.it , che ha portato al deferimento di un giornalista e del direttore di una testata online.
La Sezione veniva inoltre interessata da numerose segnalazioni riguardanti il fenomeno delle estorsioni online a seguito di chat erotiche e della Blue Whale ed in un caso specifico veniva disposta la perquisizione locale a carico di un cittadino italiano minorenne con contestuale deferimento alla Autorità giudiziaria residente a Cuneo.
Inoltre veniva deferito all’Autorità giudiziaria un soggetto richiedente asilo politico, ospite di un centro di accoglienza locale, che ha inviato attraverso l’applicazione di messaggistica istantanea WhatApp, ai suoi contatti della rubrica telefonica riconducibili a soggetti domiciliati in Italia e all’Estero, un filmato a carattere pedopornografico creando scompiglio tra i destinatari.

Recente è il fenomeno del “Man in the Middle”, attraverso il quale ignoti effettuano l’accesso fraudolento agli account di posta elettronica aziendali utilizzati per l’invio di fatture, che ha portato al trasferimento dei pagamenti di aziende operanti nel territorio Spezzino su conti correnti aventi IBAN differenti da quelli reali di somme di circa 2 milioni di euro. A tal proposito sono state attivate le procedure di rogatoria internazionale che in alcuni casi hanno portato al parziale recupero delle somme inviate.
L’attività di prevenzione, poi, occupa un ruolo di primaria importanza nella scala dei compiti istituzionali della Sezione. In tale direzione si rileva la fattiva collaborazione con il Ministero della Pubblica Istruzione, Associazioni culturali e di categoria nonché Amministrazioni Comunali locali, per la realizzazione di 23 incontri nella provincia con studenti e genitori, che hanno raggiunto circa 1898 studenti, 420 genitori e 270 docenti.

Tra gli argomenti trattati i rischi della pedopornografia on line, la navigazione “sicura” e la legalità sul web, le Fake News ponendo l’accento in particolare sul corretto utilizzo dei social network e sul problema, sempre più crescente, del cyberbullismo.
Si deve, infine, evidenziare l’incessante azione di controllo del territorio che vede impegnata la Sezione nei diversi ambiti di competenza della specialità con particolare riferimento alle filiali di Poste italiane e agli sportelli postamat e bancomat degli istituti bancari spezzini così come la tutela della inviolabilità della corrispondenza, settore nel quale è stato deferito un soggetto responsabile dell’occultamento e distruzione di migliaia di lettere indirizzate a cittadini della provincia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News