Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 17 Luglio - ore 09.14

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

La Spezia, Porto Venere e Riccò scelgono la videosorveglianza mobile

Nello Spezzino si è arrivati a cento telecamere in meno di due anni. Tra i vari progetti anche quello di dotarsi di nuovi strumenti mobili da utilizzare dentro e fuori al territorio comunale. I finanziamenti da un bando regionale.

la centesima telecamera accesa stamani
La Spezia, Porto Venere e Riccò scelgono la videosorveglianza mobile

La Spezia - La centesima telecamera nel territorio comunale della Spezia è stata "accesa" questa mattina nel quartiere di Gaggiola. Ma le installazioni non si fermano e nei prossimi mesi potrebbero arrivare nuovi presidi fissi e mobili. Per quelli fissi la concentrazione sarà nei luoghi di ritrovo dei più giovani detti della "movida" e soprattutto ai giardini pubblici, statua di Garibaldi e Palco della musica compresa, quelli mobili invece arriveranno grazie ad un accordo triangolare tra i Comuni della Spezia, Porto Venere e Riccò del Golfo. Un vero e proprio boom di occhi elettronici in circa due anni che in circa due anni sono passati da 32 a cento. Occhi elettronici ad altissima definizione per le nuove installazioni, aggiornati invece per quelle già presenti sul territorio. Le telecamere in città, come sostenuto più volte da amministrazione comunale e Polizia municipale, sono un deterrente all'inciviltà e all'insorgere di reati.
"Con questi strumenti - ha sottolineato il comandante della Polizia municipale della Spezia Alberto Pagliai - abbiamo potuto constatare l'ascesa degli accessi da parte di Carabinieri e Polizia di Stato. Le forze di polizia statali si avvalgono sempre di più di questi sistemi presenti al comando. Loro possono accedervi anche da remoto ma sempre più spesso si recano in Via Lamarmora per acquisire le immagini".

"Prima di un anno - ha proseguito il comandante Pagliai - torneremo a parlare di videosorveglianza perché siamo in attesa da parte del Ministero dell'Interno dell'esito per i finanziamenti per l'installazioni di telecamere dal Nautico in Via Doria, al Carducci dal Cardarelli e poi anche nei luoghi di ritrovo giovanile quindi Piazza del Bastione e Piazza Sant'Agostino. Contiamo di avere il finanziamento a breve perché il Comitato di ordine e sicurezza pubblico ha già dato l'ok. Anche per la riqualificazione dei giardini sono previsti nuovi impianti, i tecnici sono al lavoro come richiesto dall'amministrazione. I luoghi individuati sono: Centro Allende, Palco della musica, la zona del monumento a Garibaldi".

Infine, altre telecamere arriveranno con un finanziamento regionale. "Il bando - conclude il comandante - è appena uscito e siamo fortemente intenzionati a lavorare con i Comuni di Porto Venere e Riccò del Golfo per raggiungere lo scopo di avere la videosorveglianza mobile che consentirà di coprire anche quelle aree dove non è possibile intervenire con quella fissa. Avremo in dotazione apparati efficienti come quelli fissi già presenti in città ma che potranno muoversi in tre territori differenti".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia































Lo Spezia 19/20 prende forma, secondo voi oggi è più forte o più debole del suo predecessore?











Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News