Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 16 Gennaio - ore 20.41

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

L'allerta di lunedì non riguarda lo Spezzino ma continuerà comunque a piovere

La previsione più probabile vede ancora nelle prossime ore rovesci sparsi sul territorio della Liguria, in un contesto di cielo coperto alternato a momentanee schiarite, con il rischio di grandinate locali per la presenza di aria più fredda in quota.

i nuovi modelli arpal
L'allerta di lunedì non riguarda lo Spezzino ma continuerà comunque a piovere

La Spezia - Continua la fase di tempo instabile sulla Liguria. E mentre l'allerta gialla per neve nella giornata di domani riguarderà la sola Val Bormida, i modelli confermano che siamo all'inizio di un inverno vero, con temperature e piovisità coerenti. Nelle scorse ore precipitazioni intermittenti, nevose nell’entroterra, piovose in costa, hanno continuato a interessare la Liguria: a levante le raffiche di vento più forti (Fontanafresca sopra Sori 111 km/h, Casoni di Suvero 105 km/h), nella norma del periodo le minime (-5.1 a Poggio Fearza, -3.1 monte Settepani, -2 a Pratomollo, -1.1 monte Penello), mentre stanno momentaneamente salendo le massime, anche in pianura (alle ore 12.00 i termometri Omirl misuravano 13.1°C Calice Ligure, 12.7 Sciarborasca, 12.5 Levanto, 6.9 Crocefieschi, 6.6 Dego). Lo scenario meteorologico è dominato dalla presenza di un minimo al largo della Costa Azzurra, la cui traiettoria non è identificata in maniera univoca dalla modellistica: a seconda del percorso che seguirà, varieranno i possibili scenari. La previsione più probabile vede ancora nelle prossime ore rovesci sparsi sul territorio della Liguria, in un contesto di cielo coperto alternato a momentanee schiarite, con il rischio di grandinate locali per la presenza di aria più fredda in quota.

Dalla serata odierna le precipitazioni dovrebbero essere più probabili a ponente, dove le temperature andranno scendendo, soprattutto in val Bormida. Anche nell’interno di A e sulla zona E sarà possibile veder cadere ancora della neve, intorno ai 700/800 metri: il vento da nord est sembra spostare le precipitazioni più sul centro-ponente, con la valle Scrivia, caratterizzata dallo zero termico oscillante fra 1000 e 400 metri, naturale punto di collegamento fra le diverse quote neve, più alte a levante, più basse a ponente. Domani mattinata avremo ancora una pausa seguita nel pomeriggio da una nuova intensificazione dei fenomeni, che verrà meglio inquadrata con le valutazioni di lunedì mattina. Il minimo barico mantiene condizioni d'instabilità con precipitazioni sparse, più diffuse dal pomeriggio, a carattere di rovescio o temporale al più moderato, associate a nevicate deboli o localmente moderate su D, deboli oltre 600 m su A, spolverate oltre 400/600 m su E e interno B. Dalla notte venti settentrionali fino a forti, localmente di burrasca al pomeriggio su AB e rilievi di D, localmente forti orientali su C e rilievi di E. Mare in aumento da molto mosso a localmente agitato in serata per onda da sud-sudovest su C e B orientale. La fase perturbata proseguirà martedì con precipitazioni e possibili rovesci sparsi, a carattere nevoso a tutte le quote su D ed E, oltre i 400/600 sulle altre zone. Nelle ore centrali rinforzo dei venti fino a forti da nord, nordovest su B.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News