Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 21 Gennaio - ore 08.54

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

In monopattino a Riomaggiore, l'avevano rubato a Spezia

Praticamente in diretta, la sala radio della ditta “Bit” di Verona, che ha in gestione il noleggio dei monopattini utilizzati nel comune capoluogo, segnalava un allarme di furto in atto.

non conviene nemmeno provarci
In monopattino a Riomaggiore, l'avevano rubato a Spezia

La Spezia - Nella tarda mattinata di ieri, la Centrale Operativa della Questura inviava una pattuglia della Squadra Volante nel comune di Riomaggiore in quanto la sala radio della ditta “Bit” di Verona, che ha in gestione il noleggio dei monopattini utilizzati nel comune capoluogo, segnalava un allarme di furto in atto. Dal rilevatore gps installato sul
mezzo, lo stesso risultava in movimento lungo la strada per Riomaggiore e ad una velocità che faceva presupporre che fosse stato caricato a bordo di un veicolo. Pochi minuti dopo, la stessa sala radio informava che il monopattino al momento risultava fermo in un punto ben preciso del comune di Riomaggiore.

Giunti sul posto, gli agenti iniziavano a controllare le varie auto in sosta, fino ad individuare un furgone bianco al cui interno, grazie all’utilizzo di una torcia, potevano scorgere il luccichio di un catarifrangente. All’interno di un esercizio pubblico, venivano individuati due cittadini stranieri e un italiano, tutti residenti alla Spezia, già conosciuti dagli operatori per i loro precedenti in materia di reati contro il patrimonio i quali ammettevano il furto e riconsegnavano spontaneamente il monopattino che avevano caricato nel furgone.

Accompagnati in Questura, i tre giovani, un cittadino albanese irregolare di ventidue anni, un cittadino marocchino irregolare di diciannove anni e un italiano anch’egli diciannovenne, risultavano avere a proprio carico vari precedenti e pregiudizi di polizia. Due di loro risultavano altresì destinatari dell’avviso orale del Questore della Spezia con il divieto di accompagnarsi a persone pregiudicate. Il ventiduenne, invece, risultava anche colpito dal divieto di far ritorno nei comuni di Monterosso, Vernazza e Riomaggiore, provvedimento che gli era stato notificato qualche settimana prima.

Tutti loro venivano denunciati in stato di libertà per il reato di furto aggravato in attesa degli ulteriori provvedimenti amministrativi a loro carico, inoltre il ventiduenne albanese veniva denunciato per l’inottemperanza al provvedimento di divieto di ritorno nel comune di Riomaggiore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News