Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 18 Dicembre - ore 21.25

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

In memoria di Vincentiu Grigorescu

Il ricordo di un grande artista che si è spento a Castelnuovo Magra.

In memoria di Vincentiu Grigorescu

La Spezia - Nella notte di Capodanno è mancato improvvisamente Vincentiu Grigorescu, pittore e grafico romeno di fama internazionale che ormai da una decina d'anni risiedeva a Castelnuovo Magra. Grigorescu, nato a Bucarest il 16 novembre del 1923, si era stabilito nel Centro Storico con la moglie, dopo che nei primi anni Settanta si era trasferito dal suo paese natale a Millano chiedendo asilo politico.
La sua attività di pittore era iniziata già nel 1938 e si era interrotta bruscamente durante la Seconda Guerra alle quale aveva preso parte come volontario alla Resistenza contro il Nazismo. Ferito ed imprigionato era stato anche decorato con la massima onorificenza alla fine del conflitto. Ispirato dal lavoro di maestri come Van Gogh, Cézanne e Duchamp aveva indirizzato il proprio stile pittorico verso nature morte ed opere astratte, anche se i primi riconoscimenti gli erano stati attribuiti con i lavori di grafica. Nel 1954 infatti era stato premiato a Mosca per il manifesto del “Festival Mondiale della Gioventù”, mentre tre anni più tardi era stato attribuito un riconoscimento anche dalla Triennale di Milano. Il periodo più prolifico della sua produzione artistica era stato quello fra gli anni Sessanta e Settanta, con la serie dei “Neri” e quella dei “Manoscritti” e l'elezione a Segretario dell'Unione Artistica Rumena per la grafica, carica poi lasciata non senza polemiche nel 1971. Nel decennio successivo, con il trasferimento a Milano, erano arrivate le esposizioni a Bruxelles ed in diverse gallerie del capoluogo lombardo, fra le quali la Vismara nel '76, mostra il cui catalogo era stato curato da Gillo Dorfles.
Nel 2009 alcune delle su opere più recenti erano state esposte al Castello di San Giorgio della Spezia nella mostra “Generazione anni Venti” a cura di Marzia Ratti.
Presenza discreta e sempre cordiale nel borgo di Castelnuovo, Grigorescu aveva continuato la sua attività dedicandosi a lunghe camminate e proseguendo nel suo percorso artistico di ricerca sull'arte astratta. Le porte del suo studio si aprivano spesso per appassionati ed abitanti del paese con i quali s'intratteneva volentieri per discutere di arte e politica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News