Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 22 Settembre - ore 08.00

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

In fuga dal Sant'Andrea, arrestato per la terza volta

Spinge via gli infermieri e lascia il reparto in cui era stato condotto dai carabinieri pochi giorni prima. Lo riacciuffano a Cadimare e adesso è accusato di evasione.

In fuga dal Sant´Andrea, arrestato per la terza volta

La Spezia - Una storia che non ha la poesia e la forza visiva di "Qualcuno volò sul nido del cuculo", capolavoro di Milos Forman del 1976. Non ha neanche i tempi della pellicola con Jack Nicholson, visto che la fuga dalll'ospedale Sant'Andrea della Spezia del 34enne protagonista è durata meno di un lungometraggio. La sceneggiatura di quanto accaduto ieri attorno alle 19 alla Spezia prevedeva uno spintone a un infermiere e l'aggressione di un altro per poter spiccare una corsa fuori dal nosocomio di Via Veneto da parte del fuggiasco.

Si trattava di un giovane uomo, cittadino albanese, arrestato pochi giorni prima dai carabinieri della Spezia. Gli stessi che si sono rimessi sulle sue tracce appena saputo della fuga. Ad avere presto successo nella ricerca è stata una pattuglia attiva a Cadimare che ha fermato l'uomo, che ha giustificato la sua presenza nella borgata con il tentativo di andare a trovare alcuni parenti. E' stato arrestato con l'accusa di evasione e riportato al Sant'Andrea.

Un'estate turbolenta quella del 34enne. Il 24 giugno scorso alle Grazie, era stato arrestato dai carabinieri di Porto Venere per minaccia e resistenza a pubblico ufficiale e deferito anche per porto abusivo di oggetti atti ad offendere. Nella circostanza tentò la fuga spintonando i militari e alcuni passanti, venendo però prontamente bloccato dai militari. Venne trovato illecitamente in possesso di un cacciavite di 18 centimetri di lunghezza occultato all'interno della calza destra.
La seconda volta il 31 agosto scorso, quando è stato arrestato dalla stazione della Spezia Mazzetta perché resosi irreperibile nonostante la misura cautelare degli arresti domiciliari. Ieri la terza "impresa".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure