Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 18 Agosto - ore 16.20

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Guanti e torce in mano, ecco come li hanno "beccati"

I tre arresti di sabato notte frutto della virtuosa collaborazione fra cittadini e forze di polizia.

I precedenti
Guanti e torce in mano, ecco come li hanno "beccati"

La Spezia - Sorpresi con le proverbiali mani nella marmellata. Nella notte tra sabato e domenica, come raccontato in mattinata (leggi qui ), i carabinieri hanno arrestato tre giovani, d'età compresa fra i 21 e i 23 anni, perché sorpresi mentre tentavano di accedere nelle cabine di due barche a vela alate all’interno dell’area cantiere denominata “Darsena Pagliari” Tutto nasce da alcune reiterate segnalazioni da parte di proprietari che lamentavano il furto di vari materiali, anche nautici, dall’interno delle barche in rimessaggio ed in seguito alla denuncia del presidente del Consorzio Nautico “La Spezia” che ha in concessione la banchina della “Darsena Pagliari”: . i militari pianificavano vari servizi volti a identificare gli autori dei reati.

E sabato sera i militari notavano che tre giovani, con cappucci di felpe e sciarpe che nascondevano parzialmente il volto, si introducevano all’interno dell’area cantiere debitamente recintata per impedire l’accesso dei non autorizzati, e si arrampicavano su di una gru per poter salire a bordo di due barche a vela alate. Notando i movimenti sospetti e la luce originata da alcune torce in possesso dei giovani, dopo un’azione di coordinamento, i militari intervenivano, bloccando immediatamente i tre, con in mano guanti e torce, ma null'altro. Le successive operazioni di perquisizione, anche domiciliare, permettevano di recuperare svariati oggetti, gran parte dei quali costituenti equipaggiamento specifico nautico. Sono tuttora in corso accertamenti volti a ricostruire i vari episodi di furto denunciati e non, e, conseguentemente, di identificare i legittimi proprietari degli oggetti recuperati.

Un'operazione che ha visto coprotagonisti i militari e i cittadini che si sono messi in contatto con loro, collaborando di fatto alla buona riuscita dell'indagine. Un altro esempio della collaborazione risale a poche settimane fa, quando i carabiniieri, ricevuta la segnalazione di un privato cittadino, proprietario dell’osteria “Da Caran” della Spezia, che lamentava in molteplici e ripetute occasioni il furto all’interno dell’esercizio di ristorazione di sua proprietà, in esito ad una costante azione info-investigativa tipica del controllo del territorio, individuavano e denunciavano l’autore dei ripetuti atti predatori. Medesima attività ha permesso nei giorni scorsi di individuare l’autore di due furti commessi nel centro storico del capoluogo di provincia, in danno di due esercizi commerciali. Uno dei due episodi è stato commesso in pieno giorno. Anche per questo episodio sono in corso accertamenti volti ad appurare eventuali responsabilità di altri furti perpetrati dal mese di gennaio in danno di esercizi commerciali siti nel centro storico della città.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News