Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 24 Marzo - ore 10.47

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Furto, estorsione, ricettazione: che sfilza di reati in così poco tempo

Un bresciano di 33 anni è stato raggiungo da un ordine di carcerazione per episodi degli ultimi quattro mesi. Usava minacciare le sue vittime per ricevere denaro.

la cronaca
Furto, estorsione, ricettazione: che sfilza di reati in così poco tempo

La Spezia - Dal carcere al... carcere non è che la condizioni cambi granché ma se si sommano i reati si rischia di veder aumentata la propria pena. E' quello che teme un cittadino bresciano di 33 anni che ieri si è visto recapitare dai poliziotti spezzini un ordine di carcerazione con motivazioni differenti da quelle per cui era già stato chiuso nella casa di Villa Andreino. Il pm Maurizio Caporuscio ha chiesto ed ottenuto dal gip De Bellis un ordine di carcerazione composito: il soggetto in questione risulta infatti indagato per una serie di tentate estorsioni, ricettazioni e furti aggravati, compiute quest'anno, a breve distanza l'una dall'altra.

Nel primo episodio avrebbe minacciato di spaccare le gambe ad un giovane in modo da costringere la madre della vittima a consegnargli 70 euro: un proposito non portato fino in fondo ma che non gli ha risparmiato la denuncia. Nel secondo episodio dovrà rispondere dei reati di tentata e consumata e tentata e continuata estorsione, distillata in più circostanze, dapprima con minacce all'incolumità personale della vittima, poi sfidandola di fronte alla possibilità di passare dei guai con la Polizia e i suoi soci in affari. L'intenzione del bresciano era quella di rivelare che la sua vittima fosse destinataria di una certa quantità di cocaina trovata in suo possesso, in occasione di un controllo in verità mai avvenuto. E' così che ha costretto uno spezzino a consegnargli in tre diverse occasioni la bellezza di 500, 300, 250 euro. Un ingiusto profitto, attraverso atti diretti in modo non equivoco ad ottenere somme di denaro, del quale dovrà chiaramente rispondere.

Non finisce qui. Da annoverare c'è anche l'episodio di ricettazione del luglio scorso quando riceveva da una spezzina 1300 euro e alcuni monili in oro che provenivano da un furto nei confronti nella nonna. Nella medesima circostanza minacciava di rivelare tutto al padre della donna che questa aveva rubato monili in oro alla nonna, costringendola a dargli altri 100 euro. In ultimo contestato il reato di furto aggravato perchè a Bocca di Magra nel maggio 2018 sottraeva un tablet ad un uomo che lo aveva lasciato dentro l'autovettura. Il 33enne come detto era già detenuto nella locale casa circondariale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News