Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 30 Ottobre - ore 11.03

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Furti nelle auto in sosta al Rebocco, i residenti li fanno arrestare

Due uomini sono stati fermati con l'accusa di furto e resistenza. Una delle persone fermate ha aggredito anche i carabinieri.

l'invervento dei carabinieri
Furti nelle auto in sosta al Rebocco, i residenti li fanno arrestare

La Spezia - Furto e resistenza a pubblico ufficiale. A queste accuse hanno dovuto rispondere due spezzini che ieri si aggiravano con fare sospetto per il quartiere di Rebocco. I due erano stati notati dai residenti che hanno chiamato i carabinieri perché hanno visto la coppia armeggiare con un coltello attorno ad alcune automobili parcheggiate.
I militari erano in zona per alcuni controlli sul territorio e li hanno intercettati. I due uomini che, alla vista della gazzella, hanno tentato di allontanarsi ma sono stati prontamente fermati. la descrizione fornita dai cittadini coincideva con i due soggetti pertanto i militari hanno accuratamente ispezionato la zona ed hanno rinvenuto, dietro una siepe, due giacche a vento ed un casco. L’ispezione e’ stata estesa anche ai veicoli lì parcheggiati e i carabinieri hanno cosi’ constatato che la sella di un ciclomotore era stata forzata e aperta.
DUrante la perquisizione personale, su uno dei due uomini, e’ stato trovato un coltello. al momento dell’accompagnamento in caserma, per maggiori accertamenti, uno dei due fermati ha iniziato ad inveire nei confronti dei militari minacciandoli e, una volta salito sulla gazzella, ha iniziato a sferrare pugni e calci. In caserma non si è placato fino ad arrivare ad aggredire un militare spintonandolo e facendolo rovinare a terra.
Gli accertamenti, che si sono protratti fino a notte fonda, hanno permesso di accertare che l’uomo munito di coltello si era reso responsabile di furto aggravato delle giacche a vento e del casco, rubati forzando la sella del ciclomotore, mentre l’amico, sebbene presente durante la malefatta, non aveva collaborato al furto.
I testimoni hanno riferito che nella serata precedente e nello steso luogo avebbero tentato di di aprire le portiere di un altro mezzo: proprio in questa occasione, un cittadino ha notato che uno dei due impugnava un coltello allorquando e’ stato fermato da un residente della zona, mentre rovistava a bordo di un’auto parcheggiata.
Sono in corso altri accertamenti volti ad appurare la responsabilità dei due per l’episodio risalente alla serata precedente, per il quale non e’ stato richiesto l’intervento tramite il 112nue.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News