Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 05 Dicembre - ore 22.40

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Frane, fiumi e viabilità. Trecentotrentamila euro da pagare

La viabilità provinciale è sempre una sorvegliata speciale con l'arrivo del maltempo. Il punto della situazione dal consigliere provinciale con delega alla viabilità Solari: "Nelle aree più colpite piccole microfrane, esondazioni di ruscelli".

lavori in corso e strade ripristinata

La Spezia - Le ultime ondate di maltempo hanno richiesto decine di interventi diffusi nei Comuni dove si è verificato il maggior addensamenti di precipitazione. Si parla di Deiva Marina, Carro, Carrodano, Maissana, Varese Ligure e Sesta Godano. In questi territori sono stati necessari piccoli interventi ma distribuiti, di fatto, su tutto il territorio. Deiva, tra tutti i territori, ha sistemato in autonomia le criticità occorse sugli assi stradali anche su alcuni tratti provinciali.
L'esondazione del Vara di qualche giorno fa sulla 566, in località Sciarpato, dove il maltempo ha travolto il fondo valle "mangiandosi" anche un pezzetto di strada. Danni totali per 320mila euro nel quale rientra anche la frana di Arcola per la frana della Provinciale 19. Facendo il punto della situazione i lavori di minore entità sono già stati sistemati dagli operai della Provincia e anche dalle ditte esterne. Rimangono da terminare gli interventi in località Sciarpato, dove saranno necessari 100mila euro di lavori per l'installazione di una scogliera cementata lungo l'argine a protezione della strada, e ad Arcola: i lavori avanzano ed entro la prossima settimana è prevista la riapertura a senso unico alternato. Per completare l'intervento saranno necessari altri 150mila euro.
Il territorio spezzino però ha bisogno di risorse per la manutenzione ordinaria perché aiuta a prevenire i dissesti. Si tratta di una condizione maturata nel tempo per la quale necessitano gli interventi strutturali ma l'abbandono delle zone più a rischio, in passato presidiate dai contadini e i cantonieri, hanno inciso sul territorio. La Provincia della Spezia conta 550 chilometri di strade e con un'asfaltatura ogni vent'anni servire un milione e mezzo di euro l'anno. Per un taglio piante, due volte all'anno, oltre 500mila euro. Per la pulizia delle canale servono oltre 600mila euro circa. Queste sono solo alcune cifre legate alle manutenzioni ordinarie per garantire una viabilità "senza sorprese".
A fare il punto della situazione sia sulla viabilità, sorvegliata speciale in caso di allerta, è il consigliere provinciale delegato e sindaco di Carro Antonio Solari. "Nelle aree più colpite (Deiva Marina, Carro, Carrodano, Maissana, Varese Ligure e Sesta Godano, ndr) si sono verificate tante piccole microfrane, esondazioni di ruscelli, cadute di piante. Siamo intervenuti con i mezzi della Provincia rimuovendo il materiale, tolto le piante e fatto tutto il possibile per mettere in sicurezza la viabilità. Su Arcola, altra frana che ha richiesto molta attenzione, parte della viabilità è ripresa con un semaforo. La cifra totale delle somme urgenze ammonta a 330mila euro".
"Nelle successive allerte, compresa quella appena passata - ha proseguito Solari - abbiamo ricevuto ulteriori segnalazioni. Parliamo di tratti poco frequentati, quindi è possibile che le segnalazioni arrivino con un margine di ritardo. Grossi movimenti e frane, fortunatamente non ci sono stati. La viabilità provinciale è quasi del tutto fruibile salvo Maissana per movimenti franosi pre esistenti".
"Il mio Comune - ha detto Solari dismettendo per un attimo i panni di consigliere provinciale e riferendosi all'ondata di maltempo del 3 novembre -nel 2011 non era stato colpito con così tanta violenza. Abbiamo subito il crollo di muri antichissimi e si sono verificate numerose frane. Si è anche scoperchiato il cimitero. Sesta Godano Varese Ligure, Maissana, hanno gli stessi problemi del mio territorio. La provincia ha comunque retto, anche perché se quella furia fosse durata un po' di più saremmo qui a raccontare un'altra storia. Bisogna rimboccarsi le maniche e andare avanti con i nostri mezzi".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News