Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 21 Febbraio - ore 20.15

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Flussi quasi estivi, superlavoro della Polfer nelle stazioni

Il bilancio dell’attività sui treni e nelle stazioni ferroviarie della Liguria durante le festività natalizie.

505 persone identificate
Flussi quasi estivi, superlavoro della Polfer nelle stazioni

La Spezia - Il Compartimento Polizia Ferroviaria della Liguria ha tracciato il bilancio dei servizi della Specialità nelle stazioni ferroviarie nel periodo natalizio compreso dal 18 dicembre al 7 gennaio 2020. In ambito regionale una persona arrestata, 2.538 persone identificate, di cui 21 indagate a piede libero. 92 i treni scortati, di cui 12 a lunga percorrenza e 585 i servizi di vigilanza all’interno degli scali ferroviari. Questo il risultato dell’attività di controllo della Polizia Ferroviaria Ligure a bordo dei treni ed il periodo delle Festività appena trascorso è stato, come ogni anno, particolarmente intenso per il Compartimento di Genova che ha predisposto un aumento dei servizi di Specialità, atteso l’incremento dei passeggeri nelle stazioni e sui convogli ferroviari.
Si è dedicata inoltre una giornata al controllo dei bagagli dei viaggiatori nell’ambito del servizio “Operazioni Stazioni sicure”, ricorrendo alle strumentazioni tecniche in possesso della Polizia Ferroviaria e all’ausilio delle Unità cinofile. Altre due giornate sono state riservate a controlli straordinari nelle stazioni di Genova Principe e Genova Brignole,
nonché negli scali della Spezia e Imperia, in sinergia con le Questure delle rispettive Province. Grande attenzione è stata rivolta alla tutela delle cosiddette “fasce deboli”, due i minori stranieri rintracciati e riaffidati alle strutture che li hanno in tutela. Non solo repressione ma anche prevenzione e prossimità da sempre obbiettivi che la Polizia Ferroviaria persegue per garantire la sicurezza dei viaggiatori.

Nella sola provincia spezzina, i posti Polfer di Spezia e Sarzana hanno impiegato 145 pattuglie nella vigilanza delle stazioni della provincia, compreso il comprensorio del Parco delle Cinque Terre, 33 pattuglie a bordo treno che hanno scortato 74 convogli, sia regionali sia a lunga percorrenza. Ben 505 persone identificate, cinque delle quali destinatarie di rintraccio per notifica provvedimenti. A fronte di una notevole presenza turistica, con punte quasi “estive” nei giorni prefestivi e festivi, si è registrato il contenimento dei reati predatori tipici dell’ambito ferroviario in un unico episodio.
L’attività di prevenzione tuttora in corso, ha portato nel pomeriggio di ieri al fermo, presso la stazione Centrale della Spezia, di una cittadina brasiliana, 36enne, pluripregiudicata per reati contro la persona, che poco prima di giungere in città era stata segnalata aggirarsi sui binari della stazione di Corniglia. La stessa, già destinataria di pregressi decreti di
esplusione, è stata accompagnata a Roma per essere trattenuta presso il C.P.R. di Ponte Galeria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News