Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 17 Agosto - ore 15.36

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Ferito negli scontri di Torino, l'attivista Giuliano ora ha l'obbligo di firma

Lo sfogo su Facebook: "Disarmati e indifesi, non ci sono prove contro di noi".

Ferito negli scontri di Torino, l'attivista Giuliano ora ha l'obbligo di firma

La Spezia - “Un uomo senza scudo, casco, passamontagna o guanti. Disarmato, senza materiale incendiario né pietre in mano. Nessuna traccia di armi improprie né tantomeno di lotta/attività distruttiva verso cose o persone. Picchiato a sangue dalla celere con ripetuti colpi di manganello sulla tempia dx e sulle ossa frontale dx e parietale dx del cranio. Ore dopo, al pronto soccorso mi hanno detto che con un colpo in più me la sarei vista davvero brutta”. Si apre così il post scritto oggi su Facebook da Andrea Giuliano, attivista Lgbt spezzino che ha rimediato un trauma cranico, venendo poi fermato dalla Polizia, agli scontri legati al corteo anarchico di sabato scorso a Torino.

“Il Gip – scrive ancora il 36enne Giuliano - non ha ritenuto che ci fossero elementi necessari per condannarmi ai primi 4 (!) capi d'accusa, tra cui fabbricazione e detenzione di esplosivi (!!) nonché saccheggio e devastazione (!!!). Invece ha ritenuto che, nelle condizioni in cui mi trovavo, ho opposto resistenza aggravata (!!!!) nei confronti degli stessi agenti, armati e in tenuta antisommossa, che mi hanno mandato in ospedale per poi arrestarmi. Nella stessa identica situazione si trovano le altre dieci persone arrestate accanto a me nello stesso momento. Immaginatevi la scena: 11 persone disarmate e indifese che si dimenano contro altrettanti agenti armati e violenti. Tutto nello stesso istante. Che coreografia! Peccato non ci sia il video. Nonostante la totale assenza di prove a nostro sfavore dobbiamo aspettare un riesame del caso, e nel frattempo abbiamo obbligo di firma”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News