Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 25 Aprile - ore 22.38

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Eroi a quattro zampe, domani appuntamento in Provincia

Eroi a quattro zampe, domani appuntamento in Provincia

La Spezia - Domani, 5 gennaio, alle ore 16,30 nel salone del consiglio provinciale gli ospiti principali saranno a quattro zampe.

Nell’ambito della campagna per il rispetto di tutte le forme di vita, varata da anni dal presidente Marino Fiasella, saranno premiati i due cani “eroi” che durante le recenti alluvioni hanno salvato i propri padroni. Si tratta di Leo, che ha salvato a Vernazza il padrone, Pierpaolo Paradisi, e di Natalina, che ha tratto in salvo la padrona, Carla Tozzi, e gli ospiti che aveva a cena, oltre a svegliare e “avvertire” del pericolo l’altro cane di casa, un corso.

Sia Leo che Natalina sono due meticci di canile. Leo ha una storia complessa. Era stato condannato all’abbattimento in Serbia, e Pierpaolo Paradisi lo ha adottato a distanza attraverso l’associazione di volontariato Humanimal. La sua storia ha commosso tutti: era il suo turno, ormai, e sarebbe stato ucciso (come avvenuto purtroppo ai suoi compagni di sventura). L’adozione lo ha salvato: e Leo ha ricambiato tanto affetto, salvando la vita al suo padrone. Ha infatti “sentito” che stava per verificarsi una frana sulla strada di Vernazza, ed è letteralmente saltato in braccio al suo padrone, costringendolo a fermare la macchina appena in tempo. E’ una storia straordinaria, che Pierpaolo racconterà domani, di persona: naturalmente mostrando il suo Leo.

Natalina ha fatto altrettanto, con la famiglia di Vezzano Ligure, che ha salvato dal crollo della casa. Anche in questo caso, ha “sentito” la frana, prima che questa si verificasse: ed ha tirato all’esterno di casa la sua padrone, costringendola a vedere quel che stava per accadere, e a porsi in salvo. Anche Natalina sarà in Provincia, domani. Sia Leo che Natalina hanno “sentito” che stava per succedere qualcosa, e hanno tirato via i propri padroni dalla zona in cui s’è scatenata poi la doppia frana: meritano un riconoscimento.

La cerimonia si terrà alla vigilia dell’Epifania domani 5 gennaio alle 16 nella sala della Provincia della Spezia. I due cani eroi riceveranno una bandana disegnata a mano dai giovani stilisti del corso moda del professionale Einaudi Chiodo, diretto da Cardinale Generoso. Sempre opera dei ragazzi, e dell’insegnante Laura Castellini, è anche il logo stampato su una maglietta di beneficenza, il cui ricavato contribuirà ad assistere i cani sopravvissuti all’alluvione: sparpagliati oggi in più canili della Liguria e della Toscana. Ce ne sono tanti: sono terrorizzati, hanno negli occhi tanta sofferenza, e sperano in una adozione. Saranno ringraziati ufficialmente domani i bambini e le insegnanti delle scuole del Favaro, che hanno raccolto aiuti per salvare i cani più a rischio, fra quelli sopravvissuti. In classe hanno letto storie toccanti di animali, raccolte nel volume “Con due grandi occhi”, patrocinato anni fa dalla Provincia con incasso in beneficenza per il canile pubblico della città.

I loro aiuti sono stati devoluti ad una cagnetta sopravvissuta all’alluvione, e ora ricoverata al canile comunale di San Venerio: grazie a loro sarà curata questa femmina di pastore tedesco che era rimasta sola in un terreno allagato, e s’è salvata dall’alluvione aggrappandosi con le zampe ad un cancello. Ora ha bisogno di tante cure, perché è risultata in gravi condizioni. Lilla Maugeri, volontaria del canile spezzino, racconterà la storia della cagnetta, e di altri esemplari in cerca di adozione.

Interverrà la dirigente provinciale del servizio tutela animali, Antonietta Zarrelli. La campagna di sensibilizzazione al rispetto di tutte le forme di vita, è un progetto che la Provincia sostiene da anni: attraverso pubblicazioni e iniziative ispirate all’esigenza di coinvolgere più persone possibile nell’impegno contro gli abbandoni e le restituzioni. Nonostante le adozioni siano numerose, resta sempre più alto il numero di cani abbandonati, che i proprietari non vogliono più: in queste ore sono entrati cani di piccola e media taglia, e anche pastori tedeschi, che per varie motivazioni i padroni hanno deciso di non volere più in famiglia, nonostante fossero con loro da anni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News